I dipendenti SAF rinunciano al pacco-dono natalizio: il ricavato andrà alla Carnia colpita dall’alluvione

Tre “fedelissimi” da 25 anni in SAF sono stati premiati oggi dai vertici dell’azienda, in occasione della tradizionale cerimonia natalizia con i dipendenti, alla presenza del sindaco di Udine Pietro Fontanini. A consegnare le medaglie a Manuela Cracigna (impiegata), Adolfo Fossa (impiegato) e Claudio Vogrig (autista) sono stati Angelo Costa, presidente SAF e amministratore delegato di Arriva Italia (società che detiene la maggioranza delle quote SAF) e l’amministratore delegato SAF Alberto Toneatto.

Durante la cerimonia, una menzione speciale è andata ai dipendenti dislocati in Carnia che si sono distinti per impegno e iniziativa personale nei momenti di straordinaria emergenza maltempo nell’Alto Friuli. Un ringraziamento particolare è stato fatto a chi ha saputo coordinare tutte le operazioni, a chi è stato sempre reperibile – nonostante le linee telefoniche saltate – e pronto a trovare soluzioni logistiche valide per proseguire con il servizio di trasporto pubblico, al fine di contenere i recenti disagi che hanno devastato strade e isolato interi paesi.

Dopo i saluti e la benedizione del parroco di San Pio X, è seguito il tradizionale momento conviviale con l’apprezzata lotteria per i dipendenti. Novità di quest’anno, un’iniziativa solidale di SAF: ai dipendenti è stato proposto, su base volontaria, di rinunciare al pacco-dono natalizio per devolvere l’importo corrispondente alle popolazioni della Carnia e alto Friuli colpite dal maltempo. SAF ha poi raddoppiato l’importo raccolto, e la somma verrà depositata sul conto corrente della Protezione Civile Fvg.

Ribadendo l’ottimo operato di SAF sul territorio e l’utilità dei nuovi bus urbani a metano recentemente presentati in centro con una suggestiva “sfilata” in via Mercatovecchio, il primo cittadino di Udine ha auspicato anche l’ingresso di mezzi elettrici; da partedell’amministrazione comunale, inoltre, la promessa di vigilare su furbetti e indisciplinati, dagli abusivi che non pagano il biglietto agli automobilisti che parcheggiano fuori dagli stalli, ostacolando le manovre dei bus.

Un pensiero su “I dipendenti SAF rinunciano al pacco-dono natalizio: il ricavato andrà alla Carnia colpita dall’alluvione

  • 18 Dicembre 2018 in 16:09
    Permalink

    Bravissimi!!!

I commenti sono chiusi.