Giovedì 13 il disinnesco della seconda bomba d’aereo sul Fella

Friuli Venezia Giulia Strade informa che la Prefettura di Udine ha comunicato che saranno effettuate nella prima mattinata di giovedì 13 luglio le operazioni di disinnesco della seconda bomba d’aereo da 1000 libbre di nazionalità americana rinvenuta nell’alveo del fiume Fella.

Per poter procedere in sicurezza alle operazioni da parte del Genio Militare è necessaria la chiusura completa dell’autostrada A23 (tratto Amaro – Pontebba), della SS 13 “Pontebbana” dal km 180+100 al km 182+900, nonché l’evacuazione della popolazione per un raggio di 500 metri (danger zone).

Il Prefetto di Udine ha quindi disposto nella giornata del 13 luglio, dalle ore 5,30 fino a fine operazioni (presumibilmente le ore 7,30), lo sgombero, nonché l’interdizione all’accesso e alla circolazione di persone e di veicoli di ogni tipo nei tratti di strada ivi ricadenti, dell’area avente raggio di 500 metri dal punto definito dalle coordinate geografiche 46° 23’ 49’’ N – 13° 16’ 01’’ E, rientrante nel territorio dei Comuni di Chiusaforte e Resiutta, ad eccezione dei veicoli di soccorso, di emergenza e di servizio del personale a vario titolo impegnato nell’attività di neutralizzazione.

Sono state concordate le seguenti misure di viabilità, che saranno eseguite dai proprietari/ concessionari delle rispettive tratte viarie, mediante interdizione della circolazione:

AUTOSTRADA A23:

-Carreggiata sud (verso Udine): uscita obbligatoria al casello di Pontebba (km 92+400) con divieto di transito dal km 92+400 al km 72;
-Carreggiata nord (verso il confine di Stato): uscita obbligatoria al casello di Carnia (km 59+300) ad eccezione dei veicoli superiori a 7,5 t per i quali il divieto vige dal km 66 al km 77;

S.S. 13 “PONTEBBANA”:

-divieto di transito dal km 180+100 al km 182+900 (Comune di Chiusaforte);

STRADA COMUNALE MOGGIO UDINESE – ROVEREDO:

-divieto di transito ad est dell’abitato di Roveredo di Chiusaforte, sino all’innesto con la S.S. 13;

CICLOVIA FVG 1 “ALPE ADRIA”:

-divieto di transito dall’abitato di Resiutta a Villanova di Chiusaforte.

 

VIABILITA’ ALTERNATIVA:

Il traffico proveniente da sud e diretto in Austria potrà:

  1. Imboccare la SS 52 “Carnica” sino a Tolmezzo e da qui la SS 52 bis sino al passo di Monte Croce Carnico per scendere in Austria verso Mauthen e raggiungere Villach attraverso la valle del Gaital verso Hermagor. Detto percorso non è transitabile per i complessi veicolari ed ai mezzi con altezza superiore a m. 3,70;
  2. Proseguire sulla SP 112 “della Val d’Aupa” dall’abitato di Moggio Udinese passando per Sella Cereschiatis, per re immettersi sulla SS 13 a Pontebba. Il percorso risulta idoneo solo a moto e autovetture prive di rimorchio;
  3. Raggiungere Resiutta sulla SS 13.

Il traffico proveniente da nord e diretto verso Udine potrà:

  1. By-passare l’interruzione come al precedente punto 2, cioè da Pontebba sulla SP 112 per rientrare sulla SS 13 a Moggio Udinese. Deviazione percorribile alle moto ed autovetture prive di rimorchio;
  2. Proseguire sulla SS 13 fino a Chiusaforte.

I veicoli adibiti al trasporto di merci verranno parcheggiati all’interno del piazzale doganale di San Leopoldo (autotrasporto al km 201+100 della SS 13) sino alla riapertura delle strade.

La fine delle operazioni verrà attestata dall’Ufficiale Responsabile degli Artificieri del 3° Genio Guastatori ed immediatamente segnalata al responsabile delle operazioni che ne darà notizia al delegato della Prefettura e agli altri componenti del Centro di Coordinamento, affinché questi provvedano a loro volta a notiziare le rispettive Strutture, Enti o Amministrazioni.