Giovani talenti protagonisti ad Alesso di Trasaghis

Giunge al termine il ciclo di incontri «Giovani talenti. Storie di scelte riuscite», una preziosa occasione per conoscere e ascoltare giovani del territorio che hanno compiuto percorsi interessanti riuscendo con l’impegno e la determinazione a trasformare le proprie passioni in professioni concrete, originali e gratificanti.
Dopo le serate di giovedì 7 dicembre a Osoppo, alla presenza di circa 70 persone, e di giovedì 21 dicembre ad Artegna, con un pubblico più che raddoppiato rispetto alla prima serata, giovedì 11 gennaio, alle ore 20.30 presso il Centro Servizi di Alesso a Trasaghis, altri sette giovani ricostruiranno i propri percorsi formativi e professionali, condividendo con il pubblico motivazioni e speranze, incognite e difficoltà, risultati raggiunti e obiettivi per il futuro.
Come le esperienze raccontate nei primi due incontri, anche le storie di questa terza serata non saranno all’insegna dell’eccezionalità, ma dell’autenticità, della creatività e del coraggio, elementi costitutivi di quel “talento” a cui l’iniziativa vuole dare voce.
Anche le testimonianze proposte nella serata di giovedì 11 gennaio spazieranno in settori diversi, dall’artigianato all’editoria, dal giornalismo all’ingegneria, dall’istruzione alle scienze politiche e allo sport.
Gli ospiti dell’incontro saranno Andrea Ridolfo, maniscalco, Damiano Gurisatti, insegnante di lettere e volontario in ambito educativo, Francesco Cargnelutti, ricercatore di scienze politiche, Giada Carmassi, atleta professionista, Giovanni Vale, giornalista freelance, Giuseppe Favi, redattore ed editor e Paolo Taboga, ingegnere in ambito biomeccanico e direttore di laboratorio.
Dialogherà con loro la giornalista Monica Bertarelli, che come accaduto nelle precedenti serate inviterà gli ospiti a proporre anche alcune considerazioni sul loro rapporto con questo territorio e sul ruolo che esso ha avuto nel loro percorso.
Obiettivo del progetto è infatti non solo quello di incoraggiare i ragazzi a riconoscere e valorizzare le proprie potenzialità, confrontandosi con esperienze di altri giovani, ma anche quello di stimolare la comunità in una riflessione costruttiva sulle possibilità che l’Alto Friuli offre alle nuove generazioni per formare competenze e realizzare aspirazioni.

Durante la serata, a conclusione dell’iniziativa, interverranno anche gli studenti di «Officina di cittadinanza», che hanno contribuito all’organizzazione del progetto e sono i reporter ufficiali delle tre serate: le loro videointerviste con i “giovani talenti” sono reperibili sul sito www.officinadicittadinanza.com, un archivio digitale dinamico e in progress che ospita anche i video realizzati nell’ambito di Re(si)stiamo, un’indagine contro lo spopolamento del territorio.
Negli ultimi due anni i progetti «Officina di cittadinanza» e «Reporter di cittadinanza», entrambi promossi dal Comune di Trasaghis, dall’Associazione Media Educazione Comunità e dalla Rete «B*sogno d’esserci» con finanziamenti dalla Regione, hanno supportato sia il team multimediale redattore del blog «Fuori dal comune» (www.blogfuoridalcomune.it), sia il gruppo «Officina».

(nella foto alcuni dei protagonisti dell’incontro di Artegna: da sinistra Alessandro De Marchi, Francesca Zoratto, Marco Londero, Giulio Venier e Suan Selenati)

Commenta con Facebook