Giacomo Micelli lancia il Tolmezzo, la Gemonese cade a Lignano

Arriva nel finale la sconfitta per la Gemonese nella ventiduesima giornata di Eccellenza.
I giallorossi hanno perso 2-1 a Lignano con rete decisiva di Durmishi all’84. I padroni di casa erano passati in vantaggio al 3′ con Bacinello, con la Gemonese che aveva trovato il pari di Venturini, servito da Aste, al 34′.
La squadra di Fabio Pittilino viene così agganciata al sesto posto dal Cordenons, mentre in vetta il Chions mantiene il punto di vantaggio sul Lumignacco.
Proponiamo il commento a fine gara di Pittilino.

 

In Promozione Girone B pesante successo interno 3-2 per il Tolmezzo, che sul campo B batte la Juventina e la aggancia al quinto posto in classifica, per una lotta play-off che si fa sempre più intensa.
Proponiamo il servizio tratto dal sito della squadra carnica.

TOLMEZZO CARNIA – JUVENTINA 3-2

GOL: al 2’ Giacomo Micelli e al 20’ Zuliani; nella ripresa al 2’ Federico Rovere (autorete), al 29’ Giacomo Micelli e al 31’ Nicola Marini.
TOLMEZZO CARNIA: Simonelli, Nassivera (15’st Ajello), Michele Rovere, Capellari, Federico Rovere, Migotti, Madi (41’st Ciotola), Stefano Fabris, Polettini (15’st Floreani), Giacomo Micelli (50’st Samuel Micelli), Zuliani (50’st Zancanaro). A disposizione Colonna e Del Bianco. Allenatore Ivan Veritti.
JUVENTINA : Devetak, Innocenti, Federico Marini, Racca, Nicola Marini, Zorzut, Hribersek, Kozuh, Madonna (38’st Pinatti), Della Ventura (1’st Zamorra), Dragosavjevic. A disposizione Braini, Radev, Kerpan, Copetti e Caka. Allenatore Nicola Sepulcri.
ARBITRO: Giacomo Trotta di Udine.
NOTE: ammoniti Floreani, Ciotola, Racca, Zorzut e Kozuh. Calci d’angolo 4-4. Recupero 1’-6’.

Colpaccio del Tolmezzo Carnia che in casa sconfigge una  mai doma Juventina e si porta in zona play-off (pur a pari punti con i goriziani). Pronti via e la formazione carnica si ritrova in vantaggio: lancio dalla difesa per lo scatto di Madi che, arrivato sul fondo, mette sul secondo palo un pallone coi contagiri per l’accorrente Giacomo Micelli che non deve far altro che insaccare. Al 10’ ci prova Migotti ma non inquadra la porta. Per vedere gli ospiti dalle parti di Simonelli bisogna aspettare il 12’ ma il tiro di Madonna trova il riflesso del portiere avversario. Il Tolmezzo gioca bene ad al 20’ raddoppia con Zuliani che trova l’angolino su bel passaggio arretrato di Madi. Madi si mette in proprio 2’ dopo ma questa volta è il palo a strozzare in gola la sua gioia. La gara vive di fiammate prima da una e poi dall’altra parte. Azione confusa al 23’ terminata con Dragosavjevic che calcia a lato dopo che Simonelli ha respinto il destro di Madonna. Al 29’ Giacomo Micelli si fa trovare libero alle spalle della difesa ma non riesce a mettere il piede sull’uscita di Devetak. Si arriva così al 36’ con l’occasione più grande della partita per i bianco-rossi goriziani. Hribersek viene trovato da solo davanti al portiere ma tentenna un po’ e quando calcia verso la porta si vede il tiro respinto sulla linea da Federico Rovere.
Nella ripresa gli ospiti entrano in campo con un altro piglio. Passano infatti meno di 2’ quando Dragosavjevic scatta sul filo del fuorigioco e nel tentativo di crossare per un compagno trova la sfortunata deviazione nella proprio porta da parte di Federico Rovere. La Juventina inizia a spingere sull’acceleratore e la formazione di casa non riesce più ad uscire. Ci provano in sequenza Zorzut e Kozuh ma il risultato non cambia. All’11’ si rivede il Tolmezzo che, dopo un batti e ribatti in area, vede la sfera sbattere sul palo e al 16’ con Giacomo Micelli che riceve un lancio lungo ma non riesce a superare il portiere. È solo l’antipasto della terza rete che arriva puntuale al 29’ dopo un periodo di stanca, causa anche del forte vento. Floreani vince un contrasto e serve Giacomo Micelli che non ha problemi a segnare. Neanche il tempo di ripartire e la Juventina accorcia ancora le distanze con Nicola Marini bravo a farsi trovare nel posto giusto e al momento giusto a seguito di un calcio d’angolo. La Juventina non molla e dopo ben 6’ di recupero ed una punizione di Migotti la partita termina tra l’approvazione generale del pubblico di casa per una vittoria meritata ed importantissima per il proseguo del campionato.

Infine la Prima Categoria B, con il pareggio 2-2 fra Venzone e Azzurra. La squadra di Polonia era passata in vantaggio con Rosero alla mezz’ora, poi si era ritrovata sotto alla fine del primo tempo trovando il gol decisivo al 70′ con Voltan. Il Venzone è ora quartultimo, superato dal Rivignano.

(nella foto il minuto di raccoglimento a Tolmezzo in memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *