Gemona, tutto esaurito per il treno storico dedicato ad “A tutta Bici”

La Pedemontana del Friuli si conferma la regina dei treni storici; ennesimo tutto esaurito anche per il treno storico dedicato al festival della bicicletta “A Tutta Bici”, manifestazione ideata dal Comune di Gemona, in collaborazione con Regione, PromoturismoFvg, Fiab, Fondazione Fs e Giro Rosa Iccrea.

Il treno sold out da giorni, ha fatto viaggiare oltre 240 passeggeri, moltissime anche le famiglie con bambini, che partiti dalla città di Pordenone hanno raggiunto in maniera slow Gemona del Friuli a bordo di splendide carrozze d’epoca Anni ‘30.

Molto ricca e apprezzata l’offerta turistica, con pedalate sia da Forgaria sia da Gemona lungo tutta l’Alpe Adria, e ad arricchire l’esperienza la presenza di testimonial d’eccezione, quali Sara Casasola, Daniele Pontoni e Moreno Argentin.

Oltre 100 i ciclisti arrivati a Gemona in treno e con bici al seguito, soprattutto da Pordenone con ben due vagoni bagagliaio subito riempiti stante il supporto di Fiab A Ruota Libera, ma anche sui treni regionali da Trieste e Udine, grazie alla collaborazione di Trenitalia e Ferrovie Udine Cividale.

Anche chi non è riuscito a trovare posto per la bici, ha potuto godere appieno di questa giornata, scendendo alla fermata di Forgaria Bagni Anduins. Qui infatti è stato possibile fruire di un servizio di noleggio gratuito di e-bike, proposto dall’amministrazione comunale di Forgaria nel Friuli, col supporto delle locali associazioni sportive e di volontariato di Forgaria e Vito d’Asio. Il gruppo è  arrivato a Gemona attraverso la strada di Bottecchia in compagnia di Daniele Pontoni e Moreno Argentin

Molto apprezzate anche le visite guidate organizzate per i viaggiatori, alla città di Gemona. Da sottolineare la presenza di un gruppo speciale: 17 giovani provenienti da Bielorussia, Danimarca, Finlandia, Macedonia, Portogallo, Russia, Serbia, Spagna e Ungheria presenti a Pordenone, grazie all’iniziativa dell’IRSE CuriosiFvg 2019, un workshop per operatori turistici che ha contribuito a dare una ventata internazionalità alla giornata; iniziativa condivisa con l’assessorato al turismo della Città di Pordenone. 

Commenta con Facebook