Forgaria, il sindaco Marco Chiapolino incontra l’assessore regionale Barbara Zilli

Il mantenimento delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo fino alle secondarie di primo grado e la disponibilità di personale tecnico e amministrativo nei Comuni montani sono due dei temi al centro dell’incontro che l’assessore regionale alle Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, ha avuto con il sindaco di Forgaria nel Friuli, Marco Chiapolino.

“Incontrare i nostri amministratori è un impegno che la Giunta regionale sta portando avanti con costanza da quasi un anno e che considera indispensabile per comprendere a fondo le qualità, così come le criticità, dei nostri territori”, ha affermato Zilli. Per l’assessore “la collaborazione con gli amministratori locali ci consente di ricercare le migliori iniziative contro lo spopolamento dei territori montani”.

Ne sono un esempio “lo sviluppo di adeguate strutture per garantire i primi anni di formazione dei bambini e dei giovani ragazzi o la valorizzazione delle iniziative a tutela dell’ambiente, tutte proposte con cui i nostri amministratori locali dimostrano il grande impegno che ogni giorno i sindaci impiegano per le proprie comunità. Un impegno che questa Giunta sostiene e valorizza costantemente”.

Chiapolino ha evidenziato a Zilli alcune necessità e possibili idee che, se realizzate, permetteranno a diversi Comuni medio-piccoli, come Forgaria, di operare con più flessibilità e mantenere servizi fondamentali, specie nelle Municipalità montane.

“Tra i vari temi trattati c’è quello dello sforzo e nel contempo del prestigio che vantiamo nel mantenere attive le scuole dell’obbligo fino alle secondarie di primo grado, senza pluriclassi, cosa assai rara in regione – ha riferito Chiapolino – per un comune al di sotto dei 2mila abitanti. Per queste realtà virtuose – ha aggiunto – vanno ideate azioni finanziarie e normative che ne tutelino il mantenimento, rappresentando le scuole di fatto il motore vitale delle comunità”.

Il confronto ha toccato anche il problema della carenza di personale nelle strutture comunali e, in proposito, il primo cittadino ha sottolineato che “la rotazione dei dipendenti comunali per pensionamento costituisce una grave criticità nei nostri comuni, dove spesso in un’unica persona si regge un intero ufficio”.

Da qui la proposta di prevedere degli spazi assunzionali temporanei e dei fondi dedicati per permettere di anticipare le mobilità e i concorsi, facendo lavorare la nuova figura in affiancamento a quella prossima alla pensione per alcuni mesi; in questo modo, secondo Chiapolino “sarebbe più semplice ed efficace trasmettere quelle conoscenze che diversamente verrebbero apprese con lunghi tempi di operato, causando il rallentamento nel lavoro dell’ufficio”.

Zilli e il sindaco di Forgaria hanno inoltre affrontato il tema della manutenzione dei territori e degli oneri di raccolta rifiuti da parametrare sulla tipologia di territorio montano, sulla superficie totale e sul numero di operai in pianta organica, aspetti che penalizzano alcune realtà territoriali rispetto ad altre.

Soddisfatto per l’esito dell’incontro, Chiapolino ha riferito di aver percepito “un’attenzione concreta a questi temi da parte dell’assessore e l’impegno a cercare nuove soluzioni”.

Commenta con Facebook