Forgaria e Trasaghis: «Verifiche per il rischio caduta massi sulla strada di Bottecchia»

“Uno studio approfondito del versante a monte della strada regionale 41 detta “di Bottecchia” nel tratto da Cornino a Peonis che fotografi una situazione chiara dei rischi e definisca i più efficaci e urgenti interventi da realizzare nei vari tratti”.

È quanto chiedono in una nota congiunta, inviata agli assessori regionali Pizzimenti e Riccardi, al Direttore della Protezione Civile Regionale e al Servizio di Pianificazione Territoriale, i primi cittadini dei comuni di Forgaria Marco Chiapolino e di Trasaghis Augusto Picco.

“In considerazione dei noti e sempre più frequenti episodi di caduta massi lungo la viabilità – rimarcano gli amministratori – riteniamo di porre l’attenzione sul serio e grave problema di pericolo che incombe quasi quotidianamente su questo tratto di strada che, tra l’altro, è anche interessato dal passaggio di automezzi Saf per il trasporto di studenti che frequentano il polo scolastico di Gemona, nonché da numerosi cicloturisti”.

Lo studio, a detta dei primi cittadini, “consentirà di passare rapidamente ad una programmazione degli interventi da realizzare nei prossimi anni, definendo un cronoprogramma in sintonia con le disponibilità del bilancio regionale”.