Folkest entra nel vivo con tanti appuntamenti anche in Alto Friuli

Dal 17 settembre entra nel vivo Folkest: fino al 1° ottobre 21 appuntamenti in altrettanti diversi comuni del Friuli Venezia Giulia, da Maniago a Pulfero, da Sauris a Gorizia fino ad Aurisina.

Hotel Rif a Flaibano

Prima tappa a Maniago alle 20 all’Antica Taverna di Palazzo d’Attimis Maniago con un appuntamento speciale insieme ai Morrigan’s Wake, gruppo che trae il suo nome da una delle tre dee della guerra venerate nel culto dell’Irlanda pagana. Il gruppo propone un repertorio di danze bretoni e ballate della resistenza irlandese, ma anche musiche da ballo di Scozia, Galles e della stessa Irlanda. Uno dei gruppi di questo genere musicale da maggior tempo in attività in Italia. Per festeggiare il trentanovesimo anno di attività della band, che può a ben diritto considerarsi tra i gruppi pionieri e più longevi nell’ambito del panorama del folk celtico in Italia, l’Antica Taverna e Folkest hanno dato vita a un connubio musical-gastronomico, proponendo una cena concerto nel cortile d’onore del palazzo, con la meravigliosa vista sul parco. Una serata all’insegna della buona musica e un menu speciale per l’occasione.

Tocodebanda a Sauris

Tra gli appuntamenti a seguire, venerdì 18 settembre ad Aurisina presso la piazza davanti al Municipio con i Baraban, il 19 settembre alle 20.30 a Vergnacco suoneranno nel parco sculture Terre del Sud, con i loro colorati ritmi. Lo stesso giorno a Flaibano in Piazza Monumento dalle 20.30 si esibiranno gli Hotel Rif con le loro incalzanti musiche balcaniche e mediterranee. Appuntamento poi domenica 20 settembre a Sauris al centro sportivo Treinke alle 17.30 con Tocodebanda. E Folkest prosegue con altre date ancora dal 22 settembre a San Giorgio della Richinvelda con Marco Sforza e con Daniele D’Agaro & The Dixieland Stumblers mentre lo stesso giorno a Polcenigo suoneranno gli Acamar. 

Il 23 sarà la volta di Massimo Giuntini e Silvio Trotta a Papariano invece a Basaldella (Campoformido) ci saranno i Kujacoustic, doppio appuntamento anche il 24 settembre con i Green Waves a Prato Carnico e Confessioni di un musicante ad Artegna che replicano il 25 settembre a Gorizia al Teatro Verdi, a Chiaulis di Verzegnis in contemporanea suoneranno i Na Fuoia.

Villandorme a Piano d’Arta

Nel fine settimana, il 26 settembre vedrà i Rolling Around e La Quadrilla tra Pradielis (Lusevera) e Romans d’Isonzo, invece domenica 27 suoneranno ben tre gruppi tra Tramonti di Sopra e Cercivento: La Mesquia, Bluegrass musis e La Sedon Salvadie. Negli ultimi giorni del mese ritornano gli Ensemble du Sud a Cassacco e Alberto Grollo e Federica Capra a Pinzano del Tagliamento, il 30 a Piano d’Arta Alessandro D’Alessandro e Villandorme. Giovedì 1 ottobre a Pulfero, i vincitori del Premio Casa 2019, i Suonno d’Ajere. Una cascata di musica in tutta la regione in vista dei sei giorni concentrati a Spilimbergo i primi di ottobre con l’arrivo di Neri Marcorè e Edoardo De Angelis, Teresa De Sio, Elena Ledda e Mauro Palmas e i concorrenti del Premio Casa 2020.

Folkest prende ogni anno vita grazie all’organizzazione dell’Associazione Culturale Folkgiornale e al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli, della Friulovest Banca e delle Amministrazioni di tutte le località toccate.

Nel rispetto delle misure anti-Covid19 in vigore, per partecipare ai concerti è necessario prenotare il proprio posto. Modalità di prenotazione su www.folkest.com.

RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, ha ospitato Andrea Del Favero, direttore artistico di Folkest.
Proponiamo l’audio.


(nella foto di copertina i Na Fuoia, in concerto a Chiaulis)

Commenta con Facebook