Fine settimana d’agosto con Carniarmonie a Forni di Sopra, Malga Pura e Moggio Udinese

Il fine settimana chiude l’intensa programmazione agostana di Carniarmonie, il festival della montagna friulana che proseguirà con concerti tra Carnia, Valcanale e Canal del ferro fino al 10 settembre.

Nel paese natale del famoso costruttore carnico di strumenti musicali a fiato Giovanni Maria Anciuti (1674-1744), venerdì 26 agosto alle ore 20.45 nella chiesa di Santa Maria Assunta a Forni di Sopra in collaborazione con l’Anciuti Music Festival, Carniarmonie propone “L’epoca d’oro di oboe e fagotto” con protagonista l’Ensemble Zefiro. Il programma condurrà il pubblico in un viaggio musicale che percorre l’ascesa dell’oboe e del fagotto attraverso le loro declinazioni in diversi stili nazionali: da Haendel ai fratelli catalani Pla, ed oltre a loro, Couperin, Vivaldi ed infine Zelenka. La formazione di interpreti è composta dagli oboisti Alfredo Bernardini e Paolo Grazzi, dal fagottista Alberto Grazzi, da paolo Zuccheri, al violone e alla viola da gamba, e dalla clavicembalista Anna Fontana.

Sabato 27 agosto alle ore 11 del mattino nella cornice di Malga Pura ad Ampezzo (per cui è consigliato un vestiario idoneo, oltre a plaid o cuscino per sedersi sull’erba), l’ensemble di tromboni “Slides&Friends” diretti dall’eclettico Simon Hogg, offrirà un concerto di ampio respiro. Efferatissimi al trombone, in una flessibilità dinamica d’eccezione, cantabilità e timbrica profusa, l’originale formazione su arrangiamenti scritti ad hoc, spazieranno dalla “musica ad eco” o “a cori battenti” in uso tra tardo Medioevo e Rinascimento, alla musica contemporanea di derivazione pop, attraverso adattamenti e trascrizioni dal patrimonio musicale colto dal Sei all’Ottocento, il jazz, la musica da film e quella improvvisata.

Domenica 28 agosto alle ore 20.30 nel Centro di Aggregazione “Romano Treu” di Moggio Udinese arrivano “Les Babettes”, il famoso trio vocale protagonista di molti successi con diverse partecipazioni televisive e concerti in Italia e all’estero. Riconosciute per portare in scena, con uno stile personale, le grandi “hit” dello swing: americano, italiano e regionale, Anna De Giovanni, Chiara Gelmini ed Eleonora Lana saranno sostenute da una formazione strumentale portentosa, con Francesco Minutello alla tromba, Francesco Cainero al contrabbasso, Alessandro Scolz al pianoforte e Marco Vattovani alla batteria. Sarà un concerto-spettacolo senza mezze misure: “Swinging…or nothing!”, tra trascrizioni, arrangiamenti e brani originali, il tutto con un tocco di eleganza ed ironia. Tra i brani in programma: “Boogie woogie bugle boy”, “Cheek to cheek”,” Mr Sandman”, “Ma l’amore no”, “Tulipan”, “Ti dirò” e “Giovanotto matto”.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito. Maggiori informazioni su www.carniarmonie.it