Finanziaria autunnale Regione, previsti 43 milioni per sanità, casa e benzina

“Alcune delle voci della manovra finanziaria autunnale, il ddl ‘Misure finanziarie multisettoriali urgenti’, approvata ieri dalla Giunta regionale, che vale 42mln e 700mila euro, riguardano il sistema sanitario, l’edilizia agevolata per la prima casa e il bonus benzina. Ci siamo anche confrontati sulle possibili soluzioni al problema del costo dell’energia. Le poste allocate nel provvedimento sono un pacchetto di misure che danno avvio all’iter che approderà in Consiglio a fine mese. Nelle prossime settimane irrobustiremo ancora l’assestamento con ulteriori risorse”.
Lo ha riferito l’assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, a conclusione della seduta della Giunta regionale che ha dato il via libera alla manovra finanziaria.
Come ha indicato Zilli, le principali poste dell’assestamento riguardano l’integrazione con 30 milioni di euro a favore del sistema sanitario regionale, i 7mln per completare le istanze dell’edilizia agevolata per la prima casa presentate nel 2022 e i 4mln per confermare il bonus benzina per l’annualità 2022.
Il ddl destina inoltre 200mila euro all’Ente tutela patrimonio ittico (Etpi) come contributo per i rincari dell’energia elettrica, gas e carburanti; una tantum fino a 100.000 euro al consorzio di Pordenone per la formazione superiore, gli studi universitari e la ricerca per ovviare all’incremento dei costi energetici, agli Its Fvg (180.000 euro) e all’università della terza età e delle libere età sempre per fronteggiare il caro bollette (fino a 150.000 euro).