Elisa Valent, il premier Renzi ai genitori: “Non vi lasceremo soli”

Matteo Renzi rassicura le famiglie delle vittime (tutte ragazze che partecipavano al programma Erasmus) dell’incidente in Spagna del marzo scorso. “L’Italia non vi lascerà sole”, assicura il presidente del Consiglio che questa mattina ha ricevuto a Palzzo Chigi i familiari delle giovani. I genitori, spiega il padre di una ragazza, Giuseppe Scarascia Mugnozza, hanno espresso “stupore e sdegno” per la decisione della magistratura spagnola di archiviare il caso “senza neanche interrogare l’autista del bus”. Nell’incidente (l’autobus che accompagnava le ragazze è uscito di strada e si è schiantato) sono morte 13 studentesse di cui sette italiane tra cui Elisa Valent di Venzone.

genitori-erasmus-2-renzi«A Renzi – racconta Scarascia Mugnozza ai giornalisti al termine dell’incontro – abbiamo espresso il ringraziamento per la vicinanza, sin da subito, del governo e delle istituzioni italiane, che ci è stata di grande conforto». Ma soprattutto i genitori delle giovani vittime spiegano di aver trovato un premier «molto attento e pronto a prendere i passi opportuni nel rispetto delle prerogative dei paesi» rispetto alle varie difficoltà che i famigliari stanno incontrando. «Siamo sdegnati – ha spiegato un altro genitore – per la decisione della magistratura spagnola di archiviare il caso a otto mesi dall’avvio delle indagini senza interrogare l’autista. Noi abbiamo fatto ricorso al giudice istruttore e poi avremo una seconda possibilità di ricorso al tribunale ma abbiamo fatto presente i problemi al premier chiedendo il sostegno dello Stato italiano essendoci ottimi rapporti tra i due paesi e crediamo che l’impegno del governo sarebbe importante».
Nel colloquio i familiari hanno anche illustrato a Renzi le lacune nell’ordinamento giuridico europeo «con – spiega
Scarascia Mugnozza – disuguaglianze nei risarcimenti tra paesi e paesi a danno di vittime italiane in Spagna, oltre a questioni sulla sicurezza e gestione dell’attività Erasmus e problemi sulla sicurezza stradale».