Elezioni Europee 2019, Isabella De Monte: «In Europa la montagna è tornata centrale»

ELEZIONI EUROPEE 2019 – Riceviamo e pubblichiamo.

«L’Europa è finalmente dalla parte della montagna: in questi anni abbiamo lavorato incessantemente e l’Agenda europea per le aree rurali, montane e remote ha davvero segnato la svolta». Lo ha detto Isabella De Monte, europarlamentare Pd e candidata al Nordest, durante un incontro con il consigliere regionale del Pd Franco Iacop e il sindaco di Paluzza, Massimo Mentil a Vito d’Asio sul tema della montagna.

Secondo De Monte «la montagna è finalmente entrata nel cuore delle politiche europee. Il punto di svolta introdotto dall’Agenda rurale è fondamentale: introduce nuovi criteri che mettono al centro le persone. L’obiettivo è attuare misure specifiche attraverso i fondi strutturali, tenendo conto non più del numero degli abitanti, ma dell’ampiezza dei territori, invertendo finalmente un meccanismo per cui le aree meno abitate vengono penalizzate in termini di servizi. Investire in montagna significa mantenerla viva: questo è un dovere politico e istituzionale».

«Le aree montane e rurali – sottolinea De Monte – rappresentano circa il 50 per cento della popolazione e l’80 per cento del territorio europeo. In questi anni mi sono battuta per inserire la parola ‘montagna’ in ogni regolamento in tema di trasporti e turismo, perché la montagna per me è casa, è la mia storia. Come unica candidata ‘montana’ in queste europee, continuerò a lottare affinché la montagna abbia l’attenzione che merita».

 

Commenta con Facebook