Elezioni 2019 Tolmezzo, Laura D’Orlando sul programma: «Brollo si sofferma su questioni ridicole»

ELEZIONI COMUNALI TOLMEZZO – Riceviamo e pubblichiamo.

“Trovo piuttosto “singolare” che Brollo, a pochi giorni dalla fine della campagna elettorale, invece che puntare l’attenzione sulle numerose carenze della sua amministrazione e cercare di spiegare come eventualmente intende rimediare, si soffermi su questioni francamente ridicole”. Inizia così la replica di Laura D’Orlando, candidata sindaco per la coalizione di centro-destra a Tolmezzo, in merito alle accuse ricevute dal sindaco uscente Francesco Brollo sul programma elettorale.

“Il programma della coalizione che mi sostiene è frutto di un metodo di lavoro esemplare, serio e collegiale: dapprima tutti insieme abbiamo identificato gli obiettivi e gli ambiti di azione (che sono quelli che solitamente ricorrono in ogni programma per le elezioni in un Comune) e, poi, ciascuno ha dato il proprio contributo di conoscenze nei singoli settori: altro che copia e incolla. Poiché siamo persone che hanno una visione ampia e inclusiva, sin dalla stesura del programma elettorale abbiamo voluto collocare il nostro Comune in una logica di rete e di collaborazione con le altre amministrazioni. Ci siamo così confrontati con molti amministratori, dalla montagna al mare: Tolmezzo non deve essere più isolata, ma deve intrattenere un dialogo costante con altre realtà, vicine e lontane. Abbiamo discusso di buone pratiche e di risultati ottenuti, per capire se e come le diverse esperienze avute in altri Comuni possano essere utili anche per noi”.

“Abbiamo raccolto istanze e suggerimenti dei cittadini, del centro di Tolmezzo e di ogni singola frazione, abbiamo redatto un programma con progetti fatti su misura, che si avvantaggiano anche delle migliori esperienze maturate nelle altre amministrazioni. Tra queste c’è sicuramente quella di Lignano Sabbiadoro, con la quale Tolmezzo può stringere un’alleanza strategica nell’ottica di creare, per esempio, pacchetti turistici “monti-mare” da vendere in Italia e all’estero o una vetrina di prodotti ed eccellenze della Carnia da promuovere durante la stagione turistica balneare. Noi diamo importanza alle azioni e ai fatti concreti, non alle chiacchiere” conclude D’Orlando.

Commenta con Facebook