Elezioni 2018: dal Fvg definitivi anche i parlamentari eletti con il Proporzionale

Nei 20 seggi che spettano ai parlamentari del Friuli Venezia Giulia, sei sono stati assegnati alla Lega, che in regione è risultato il primo partito. Siederanno alla Camera, il capogruppo uscente del Carroccio Massimiliano Fedriga, Vannia Gava, Massimiliano Panizzut e Daniele Moschioni; al Senato invece Mario Pittoni e Raffaella Fiormaria Marin. Al Pd vanno tre seggi: due alla Camera, che spettano a Ettore Rosato, “padre” della legge elettorale, il cosiddetto ‘Rosatellum’, e alla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, che ha perso la sfida diretta all’uninominale ma rientra con il proporzionale.

Al Senato invece passa Tatjana Rojc. Un seggio al Senato per il Movimento 5 stelle, che spetta a Stefano Patuanelli, e due alla Camera per Sabrina De Carlo e Luca Sut. Forza Italia sarà rappresentata alla Camera da Sandra Savino, Roberto Novelli e Guido Germano Pettarin; al Senato da Laura Stabile e Franco Dal Mas. Due seggi infine per Fratelli d’Italia, che elegge Walter Rizzetto alla Camera e Luca Ciriani al Senato, uno per Noi con l’Italia – Udc che elegge Renzo Tondo alla Camera.

Rappresenterà in parte anche il Friuli Venezia Giulia pure Tommaso Cerno, ex condirettore di La Repubblica e ex direttore del Messaggero Veneto, eletto al Senato della Repubblica nel collegio uninominale 1 di Milano. Cerno, con il 41,5% delle preferenze ha battuto il diretto avversario Luigi Pagliuca (Fi), fermatosi al 36,4%.