Doppio intervento del Soccorso Alpino tra Forni di Sopra e Claut

La prima chiamata è arrivata alla Stazione del CNSAS di Forni di Sopra alle 14.40 per una donna di Cervignano del Friuli rimasta impigliata con il parapendìo su un albero ai bordi della pista del Varmost. La donna è stata raggiunta dai tecnici del CNSAS, che hanno risalito l’albero in arrampicata e l’hanno calata in sicurezza, da un’altezza di sei metri, a terra. La donna non ha riportato traumi e l’incidente si è concluso alle 15.30.

Il secondo intervento è avvenuto su chiamata del 118 di Pordenone che ha ricevuto una richiesta di soccorso in Comune di Claut. La chiamata è stata raccolta dalla Stazione del CNSAS della Valcellina alle 16.20 per un intervento all’uscita della grotta denominata Landre Scur situata a quota mille metri tra Casera Pradut e Casrea Casavento. Un ragazzo di ventun anni appartenente al Gruppo Speleologico di Feltre ha subito una contusione al bacino come conseguenza di una caduta avvenuta in corrispondenza dell’ultimo pozzetto della grotta. I compagni di grotta lo hanno aiutato a risalire fino all’uscita della stessa e lì il ragazzo è stato imbarellato, stabilizzato e trasportato dai tecnici del CNSAS della Valcellina in un punto in cui l’elicottero del SUEM di Pieve di Cadore lo ha caricato per portarlo all’ospedale di Belluno intorno alle 17.20. L’intervento si è chiuso alle 17.50.

Commenta con Facebook