Domenica 1° gennaio il grande ritorno della Fiaccolata del Monte Lussari

Dopo due anni di pausa dovuti al Covid-19, domenica 1° gennaio torna la Fiaccolata del Monte Lussari, il celebre appuntamento di inizio anno organizzato come di consueto dall’US Camporosso.

Un evento che proprio nel 2023 celebrerà la sua cinquantesima edizione e che punta a riportare nel Tarvisiano il clima di festa che lo ha sempre contraddistinto.

Una tradizione iniziata più di 50 anni fa, quando un gruppo di amici decise di scendere lungo la pista Di Prampero, circa 3,5 km di lunghezza, vestiti con gli abiti della tradizione portando una fiaccola in mano. All’inizio erano in 20, oggi sono 250 i fedelissimi che ogni anno disegnano questo serpentone di fiaccole che per 45 minuti regala coreografie uniche per valligiani e turisti vicini e lontani.

Una vera e propria festa che come da tradizione non si limiterà unicamente alla fiaccolata ma che caratterizzerà l’intera giornata d’inizio anno e che trasformerà il piccolo centro storico di Camporosso nel luogo ideale per dare il benvenuto al nuovo anno.

A partire dalle 11 fino alle 20.30 via Valcanale verrà animata da una vera e propria Mostra Mercato grazie alle numerose bancarelle che proporranno al pubblico prodotti artigianali e gastronomici, mentre alle 14.00 si darà spazio all’intrattenimento musicale con Dj Andj j & Spadino Voice.

Col calar della sera si entrerà sempre più nel vivo dell’atteso programma. Alle 16.30 via Valcanale diverrà il palcoscenico ideale per la sfilata della Fiaccolata dei Piccoli che si concludera presso il polo parrochiale dando vita al primo falò di buon augurio. Una sorta di prologo di quanto avverrà di li a poco. Alle 18.00 infatti, ormai al buio completo, prenderà il via l’attesissima 50ma edizione della Fiaccolata del Monte Lussari, la più lunga delle Alpi Giulie con i suoi 1.000 metri di dislivello, con partenza dalla cima del Monte Lussari e arrivo a Camporosso dopo aver percorso gli oltre 3,5km della pista Di Prampero.

A seguire i fiaccolatori accenderanno il grande falò di buon augurio e successivamente la giornata si concluderà con un suggestivo spettacolo pirotecnico.

“L’Unione Sportiva Camporosso ASD ha l’onere e l’onore di sostenere la Fiaccolata del Monte Lussari – ha spiegato il presidente dell’US Camporosso Damiano Matiz -, un evento di valore per il territorio che torna dopo un periodo di due anni di stop dovuto alla pandemia Covid-19. Quest’anno non solo torneremo ad organizzare la Fiaccolata ma festeggeremo le sue nozze d’oro: mezzo secolo di un appuntamento che è andato via via crescendo e che, arricchendosi di anno in anno, è arrivato ad essere un’attrattiva importante per l’intera Regione Friuli Venezia Giulia. Il mio compito è quello di guidare ancora l’US Camporosso verso questo traguardo e ringrazio sin d’ora tutto il gruppo di lavoro e gli appassionati che da mesi stanno lavorando affinché anche questo primo gennaio le fiaccole possano illuminare la Di Prampero».

La giornata della fiaccolata verrà anticipata da una serie di eventi collaterali che nei giorni precedenti daranno vita all’iniziativa “Aspettando la…50°Fiaccolata” che contribuirà ad animare ulteriormente le serate del centro storico di Camporosso. Nelle giornate di giovedì 29 e venerdì 30 dicembre sarà possibile assistere alla dimostrazione “Come si costruisce una Fiaccola” e al laboratorio “Creiamo il nostro amico Gnomo” ma anche scoprire gli scorci di Camporosso partecipando alla camminata “Fra tradizioni ed Edifici Storici”.
Infine in queste due giornate, dalle 16 alle 20 presso la sede dell’US Camporosso sarà possibile anche iscriversi alla 50ma edizione della Fiaccolata del Monte Lussari, alla quale per motivi di sicurezza potranno partecipare un massimo di 250 tedofori.