Ovaro e Comeglians dicono No alla centralina idroelettrica sul torrente Degano

Oggi i sindaci di Comeglians e Ovaro, rispettivamente Stefano De Antoni e Lino Not, hanno firmato le convenzioni per i servizi associati dei due Comuni; la precedente, che comprendeva anche Forni Avoltri, scade proprio oggi.
I due comuni hanno inteso continuare una collaborazione che dovrà essere sempre più intensa: in particolare il servizio tecnico sarà ubicato ad Ovaro con sportello a Comeglians, i servizi finanziari avranno sede a Comeglians con sportello ad Ovaro, mentre i servizi generali saranno presenti in entrambi i comuni.
“Un passo importante nel consolidare i rapporti e cercare di dare servizi sempre migliori ai cittadini”, dicono i due sindaci.

Le tre convenzioni, firmate con la presenza delle due Giunte, avranno una durata di 5 anni, partendo dal primo gennaio 2021.

Sempre oggi è stato sottoscritto un altro documento importante, riguardante le osservazioni, effettuate in maniera congiunta, alla prevista centralina idroelettrica sul torrente Degano. La proposta formulata da due società private prevede l’opera di presa in comune di Comeglians e la centrale in zona Entrampo ad Ovaro. Un documento molto corposo, inviato alla Regione, dove viene evidenziata con varie motivazioni la contrarietà alla costruzione dell’impianto.

(nella foto, da sinistra, Not e De Antoni)

Commenta con Facebook