Da giovedì nuove aperture nei comprensori sciistici della regione

Le precipitazioni nevose in alta quota, ma soprattutto il drastico calo delle temperature delle ultime ore, e che proseguirà nei prossimi giorni, permetteranno da oggi e per tre giorni di proseguire con l’innevamento programmato in buona parte della regione per arrivare, tra giovedì e venerdì, ad aprire nuove piste e impianti di risalita in tutte e sei le stazioni sciistiche.

Queste, in sintesi, le novità emerse dall’incontro di ieri pomeriggio tra i responsabili dei sei poli e i vertici di PromoTurismoFVG, che per questo lungo ponte dell’Immacolata aveva disposto l’apertura solo di una parte del comprensorio di Sella Nevea agli sciatori, con eccezioni a Piancavallo e sul Lussari per i pedoni e sullo Zoncolan per usufruire del nuovo anello di fondo in quota.

Ecco, nel dettaglio, le prossime aperture in programma:

Da giovedì 15 dicembre inizia la stagione sciistica di Sappada, quando apriranno la sciovia Campetti1 e la seggiovia Eiben Col dei Mughi e le piste Eiben Col dei Mughi Nazionale e Campetti1, mentre sabato 17 dicembre sarà la volta delle seggiovie Pian dei Nidi e Monte Siera e la sciovia Creta Forata con le relative piste. Nessuna data certa ancora per Nevelandia, con le intenzioni di aprire il parco il prima possibile.

A Ravascletto/Zoncolan da giovedì 15 apriranno le seggiovie Valvan, Giro d’Italia e Cuel d’Ajar e i due tappeti Cima e Lausc, si potrà sciare sulle piste 3, 4 Goles, Campo scuola Lausc e Cima, nel frattempo rimane aperta ogni giorno la Funifor Ravascletto-Monte Zoncolan per pedoni e sciatori di fondo.

Venerdì 16 dicembre a Forni di Sopra apriranno le seggiovie Varmost1, Varmost2 e Varmost3 e le piste Varmost2, Varmost3, Plan dai Pos e Senas, mentre a Tarvisio la stagione prenderà ufficialmente il via sabato 17 dicembre, con l’apertura delle seggiovie Prasnig, Hutte, Florianca e Nuova Priesnig, così da garantire la fruibilità della parte alta del demanio sciabile. Sempre da sabato apriranno il parco giochi, il bob su rotaia, l’anello di fondo dell’Arena Paruzzi e il circuito di fondo della Val Saisera; la telecabina del Lussari, invece, riaprirà venerdì per i pedoni e gli sciatori, che avranno a disposizione la pista Di Prampero alta, sino alla stazione intermedia.

Sella Nevea, dove già negli scorsi giorni erano aperte la telecabina Canin, la seggiovia Gilberti e il Funifor Prevala con le piste CAI1, Gilberti e Prevala, rimangono in funzione regolarmente da oggi sia la telecabina che la seggiovia, mentre la funivia del Prevala riaprirà dopo gli interventi di protezione dalle valanghe martedì 13 dicembre (l’inizio della giornata dedicata allo scialpinismo è dunque rinviato di una settimana, a martedì 20 dicembre). Da sabato apriranno anche le piste Canin Turistica, l’impianto Tappeto campo scuola e le piste Campo Scuola 1 e 2.

A Piancavallo da giovedì saranno operative le seggiovie Tremol1, Sole e Casere, i tappeti Daini, Genzianella e Busa e le piste Nazionale Bassa, Busa Grande, Casere, Genzianella, Campo Scuola Daini e i due rientri, per arrivare a sabato quando apriranno anche la seggiovia Busa Grande, i tappeti Caprioli e Bambi e le piste Sole, Caprioli e Campo Scuola Bambi. La seggiovia Tremol1, aperta dall’8 a oggi per i soli pedoni, riaprirà da giovedì, mentre il bob su rotaia, Nevelandia e il Palaghiaccio saranno nuovamente accessibili da sabato.

Per tenersi aggiornati sulle aperture degli impianti e delle piste è sempre possibile consultare il sito InfoNeve (www.turismofvg.it/montagna/infoneve), il prossimo bollettino aperture è in programma nel tardo pomeriggio di giovedì per le novità del fine settimana. Sempre giovedì pomeriggio è in programma il prossimo aggiornamento da parte dei vertici dei poli sciistici di PromoTurismoFVG, nel quale potrebbero emergere alcune modifiche al calendario per il prossimo fine settimana.