Da 16 nazioni sullo Zoncolan per le gare di sci alpino organizzate dal Cimenti Sci Carnia

Un week-end decisamente impegnativo per il Cimenti Sci Carnia, organizzatore sullo Zoncolan degli slalom giganti FIS NJR, ovvero le gare internazionali di sci alpino riservate alle categorie Under 21.

Il rispetto delle normative antiCovid ha reso ovviamente tutto molto più complicato, ma il sodalizio presieduto da Mauro Del Fabbro ha voluto comunque dare un segnale, compiendo un notevole sforzo organizzativo, puntando comunque sulla massima sicurezza. Si spiega così la decisione, per evitare assembramenti, di disputare nella prima giornata solo le gare femminili e nella seconda solo quelle maschili, mentre solitamente uomini e donne gareggiano contemporaneamente. Peraltro domenica si è svolto un solo gigante, perché la nebbia ha obbligato ad abbassare il cancelletto di partenza; la prima gara è così iniziata inevitabilmente in ritardo, rendendo impossibile la disputa di 4 manche, anche perchè gli iscritti erano oltre 120. Il secondo gigante maschile è stato perciò annullato.

Oltre agli italiani, erano presenti nelle due giornate sciatori provenienti da 15 nazioni: Stati Uniti, Austria, Slovacchia, Croazia, Finlandia, Nuova Zelanda, Slovenia, Danimarca, Ucraina, Ungheria, Spagna, Polonia, Svizzera, Repubblica Ceca e Germania.

GARE FEMMINILI

Dominio di Andrea Craievich nel primo dei due giganti. La 21enne dello Sci Club 70 si è imposta con 1″88 di vantaggio su Vittoria Cappellini e 2″26 sulla polacca Maja Chyla, entrambe ex studentesse-atlete del Bachmann (in copertina il podio). Tra le Aspiranti vittoria di Emma Wieser davanti a Virginia De Conti e Giulia Valleriani, con Categoria Sinigoi (squadre FISI FVG e SK Devin) quinta.
Nella seconda gara, che non ha visto al via la Craievich, si è imposta Klara Gasparikova, con Vittoria Cappellini ancora seconda (a 0″29) e l’altra ceca Barbora Novakova terza a 0″80. Decima a 3″02 Beatrice Costato del Lussari.
Tra le Aspiranti Giulia Valleriani precede Federica Pistilli e Magdalena Pircher; undicesima Sofia Colombo dello Sc Pordenone.

GARA MASCHILE

La vittoria è andata a Jonas Bacher con 11 centesimi su Tommaso Casagrande e l’americano Rowen Ainslie, secondi a pari merito.
Primo della squadra FISI FVG Renato Moretti dello Sc Pordenone, ottavo a 0″59, mentre Arturo Severi del Bachmann ha chiuso undicesimo. Da sottolineare anche il quindicesimo posto di Alberto Benedetti del Lussari, pettorale 50 (nei primi 15 è il solo presente con pettorale superiore al 38), mentre il compagno di squadra Alex Ostolidi è giunto 17°.
Tra gli Aspiranti si impone Marco De Zanna con Severi quarto a soli 0″12 dal podio, Benedetti settimo, Ostolidi ottavo e Paolo Ramicone del Bachmann decimo.

Commenta con Facebook