Credifriuli investe su San Daniele: a fine luglio apre una nuova filiale

Credifriuli, l’istituto di credito, legato al gruppo bancario cooperativo Iccrea, è pronto ad aprire una nuova filiale a San Daniele del Friuli, in piazza Pellegrino 4/5, in pieno centro. La sede collinare sarà operativa da fine luglio. A darne notizia è stato Massimiliano Cecotto, di Credifriuli, durante un recente incontro con l’imprenditore locale Carlo Dall’Ava: «Per noi – ha commentato Cecotto – questa apertura è fondamentale, perché riteniamo strategico avere un presidio nel Sandanielese. Il territorio da nostre analisi si dimostra ricco di famiglie e di imprese dall’elevato standing creditizio, soprattutto nel comparto food».

Credifriuli, che gestisce 1,4 miliardi di risparmi dei friulani e presta al territorio 800 milioni di euro, “scommette” quindi su San Daniele «un territorio – aggiunge il responsabile dell’area commerciale della banca – dove è possibile trovare aziende con un ottimo rating, e capaci in particolare di collocare i propri prodotti all’estero. Per noi è una qualità importante la propensione all’export: Credifriuli ha aziende clienti che fanno il 90% del proprio business con l’esportazione fuori dai confini Ue. Nell’export è determinante presidiare e assicurare il cliente, con polizze a tutela del rischio di credito, che l’istituto oltre a consigliare vivamente distribuisce per tutti i nuovi potenziali clienti in Paesi stranieri».

Fra le aziende che puntano molto sulle esportazioni c’è anche Dok Dall’Ava, che fuori dall’Italia realizza il 45% del proprio fatturato. «Il nostro brand è riconosciuto e apprezzato anche da molti chef che puntano sulla qualità delle loro proposte gastronomiche – fa notare l’amministratore delegato Carlo Dall’Ava –. Per questo, continuiamo a guardare all’estero con attenzione: gli Stati Uniti continuano a rappresentare un mercato di riferimento, seguito dalla Francia e da altri Paesi europei. Ma ottimi riscontri arrivano anche da GiapponeCanadaSvezia e Danimarca, oltre che da alcuni Stati emergenti».
Lo sbarco di Credifriuli a San Daniele viene salutato con favore dall’imprenditore, forte di una tradizione che dal 1955 vede la sua famiglia impegnata nel settore dei prosciuttifici: «L’arrivo di questo istituto di credito è una bella notizia, che certifica l’ottimo stato di  salute del territorio collinare».

Commenta con Facebook