Luca Boschetti (Lega): «Entro l’estate il via ai lavori sul Ponte di San Martino ad Ovaro»

“La popolazione di Ovaro e delle sue frazioni merita di avere notizie certe per quanto riguarda il Ponte di San Martino, inutilizzato a causa dei gravi danni causati dal tornado Vaia di fine ottobre”: lo afferma il consigliere regionale Luca Boschetti-.

“Notizie certe, quindi, e non ipotesi – continua Boschetti -. La progettazione è stata affidata dalla Protezione Civile della Regione allo Studio Tecnico Ingegnere Sante Zigotti di Tolmezzo, il quale ha già redatto la progettazione definitiva, che ha ottenuto tutti i pareri in merito. Entro questa settimana lo stesso professionista depositerà presso la Protezione Civile FVG il progetto esecutivo per un importo totale di 520.000 euro, compreso di Iva e spese tecniche. Entro il 17 giugno lo stesso Ente provvederà alla sua approvazione e dopo ne seguirà l’appalto dell’opera”.

Luca Boschetti

“Sono convinto – continua il consigliere regionale – che la gente di Ovaro sia arrabbiata con le istituzioni, ma posso garantire che il tempo trascorso non è passato invano, ed ora siamo pronti per appaltare i lavori di sistemazione del ponte di San Martino per poterlo rende accessibile già entro la fine dell’annoL’importo dei soli lavori di sistemazione del ponte è importante, sono contento che la progettazione sia stata affidata ad un professionista del posto che conosce bene la zona e mi auguro che anche i lavori siano affidati ad una ditta delle nostre zone, in grado di capire l’importanza dell’opera ed abbia la passione e la voglia di eseguirla in tempi brevi”.

“Discorso a parte merita il resto dell’intervento per un importo di circa 230.000 euro, che prevede la riprofilatura e scolmatura del tratto a monte del ponte – prosegue Boschetti –. Seguirà infatti un iter più lungo, in quanto i pareri necessari saranno diversi e per questo si è deciso di dividere i due interventi”.

“In conclusione – afferma l’esponente della Lega – chiedo alla gente della Val di Gorto di avere ancora un po’ di pazienza e poi entro l’estate si vedranno all’opera mezzi ed operai”.

Commenta con Facebook