Cosa cambierebbe con la fusione Gemona-Montenars? Ecco lo studio di fattibilità

Ieri sera a Palazzo Boton a Gemona del Friuli è stato presentato alla cittadinanza lo studio di fattibilità sulla fusione Gemona/Montenars predisposte dall’ANCI in vista del referendum che si terrà domenica 6 novembre. Durante la serata sono intervenuti il Sindaco di Gemona, Paolo Urbani, il prof Andrea Garlatti del Dipartimento di Scienze Economiche e statistiche dell’Università di Udine, il direttore del Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano Claudio Tognoni e gli esperti dell’ANCI Davide Gortan e Stefano Padovan.

Lo studio si divide in tre parti, curate rispettivamente:
· Università di Udine: scenario normativo della fusione.
· ANCI: aspetti di bilancio e finanziari.
· Consorzio Turistico del Tarvisiano: aspetto turistico.

Studio fattibilità Gemona Montenars 1

Studio Fattibilità Gemona Montenars 2

La votazione si svolgerà dalle ore 7.00 alle ore 23.00 presso i soliti seggi. I cittadini potranno votare muniti di tessera elettorale e documento d’identità.
Gli elettori saranno chiamati a votare con un SI o un NO sul seguente quesito:

Volete che sia istituito il nuovo Comune denominato “GEMONA DEL FRIULI” mediante la fusione dei Comuni di Gemona del Friuli e Montenars, con capoluogo in “Gemona del Friuli”?

Commenta con Facebook