Coronavirus, un caso di positività nella sede della Complast di Forni di Sotto

Il sindaco di Forni di Sotto Claudio Coradazzi ha informato i suoi concittadini di un caso di positività verificatosi all’occhialeria Complast.
Proponiamo il comunicato.

 

Carissimi concittadini,
è con enorme rammarico, dispiacere e preoccupazione che Vi rendo partecipi di una comunicazione che ho ricevuto in merito alla positività al COVID 19, più comunemente conosciuto come Coronavirus, che ha interessato la nostra comunità

Sin dai primissimi giorni della crisi ho mantenuto costantemente i contatti con le aziende locali, supportandole e incentivandole alla massima attenzione e soprattutto salvaguardia dei propri dipendenti; pochi giorni fa, per la precisione mercoledì sera, ho inviato una lettera alle aziende locali, fra le quali in primis alla Ditta COMPLAST ovviamente visto il numero importante di occupati, spronandole ad aumentare il livello di attenzione e suggerendo di valutare anche la chiusura degli stabilimenti, nonostante la assurda possibilità concessa dallo stato di proseguire con le attività

Tale appello, rivolto principalmente alla Ditta sopra menzionata, è stato accolto e già nella giornata di giovedì è stata comunicata la decisione di chiusura delle attività a partire dalla giornata odierna sino al giorno 06.04.2020; ulteriori contatti hanno poi fatto slittare lapertura della stessa di una settimana portando la data di apertura al giorno 13.04.2020, comunicazione che ci aveva fatto tirare un sospiro di sollievo

Poche ore fa invece ho ricevuto la notizia con la quale mi è stato comunicato il verificarsi di un caso di positività al COVID 19, ufficializzato con una nota, che di seguito vi inoltro, ricevuta da parte dellIng. Massimiliano Moretto, titolare della Ditta COMPLAST.

Gentile Sindaco 

Si comunica che lAzienda rimarrà chiusa fino al 14 aprile in via cautelativa essendosi verificato un caso di positività al COVID 19. Si esortano tutti i dipendenti a rimanere a casa e di seguire le prescrizioni già indicate dal decreto, al fine di tutelare in modo sicuro la salute vostra, dei famigliari e della collettività. In tal modo sarà possibile successivamente riprendere lattività lavorativa in modo sicuro.” 

Massimiliano Moretto 

Tale notizia non pche preoccuparci, ma confidiamo nel senso di responsabilità di ognuno di Voi, nellapplicare ancora di più le regole che ci vengono imposte quotidianamente in merito al comportamento da adottare al fine di evitare ulteriori contagi

Come da prassi mi sono immediatamente attivato contattando il Dipartimento di Prevenzione per avviare assieme le procedure necessarie da mettere immediatamente in campo al fine di prevenire l’eventuale ulteriore trasmissione del virus e scongiurare in questo modo il verificarsi di altri casi

Posso rassicurarvi dicendovi che il caso non interessa un nostro concittadino e che la persona risultata positiva non è presente in azienda da diversi giorni

In ogni caso Vi comunichiamo i numeri utili da contattare per qualsiasi necessità o dubbio abbiate, oltre che continuare a chiamare me per qualsiasi necessità come già state facendo in questi giorni112 NUMERO DI EMERGENZA, 800 500 300 NUMERO VERDE DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA.

Il momento è particolarmente delicato, me ne rendo conto perché in primis sento sulle spalle il peso di una preoccupazione crescente, visto il numero elevato di concittadini che lavorano presso l’azienda

Ed è a Voi che mi rivolgo in particolare, chiedendoVi di comportarvi in modo responsabile, pregandovi di rispettare in modo integerrimo e rigoroso i periodi canonici di quarantena che ormai tutti conosciamo, che valgono ovviamente per Voi e per tutti coloro i quali sono in Vostro contatto quotidianamente

Ci sarà modo e tempo di discutere anche del nostro operato, come anche sottolineato dal nostro Presidente del Consiglio quando ha riferito pochi giorni fa al Senato della Repubblica, ma, come ha ben detto, non riempiendo questi momenti di polemiche inutili e scarne

Se questa cosa la faremo tutti in modo responsabile e rigoroso, sono certo che le cose andranno nel modo migliore e possiamo auspicare ad un lieto fine

La nostra comunità ha superato momenti particolarmente difficili, a tratti drammatici, supererà anche questa prova a pieni voti, ne sono certo.

CLAUDIO CORADAZZI
Il Sindaco
.

Commenta con Facebook