Coronavirus, al via a Sappada la distribuzione delle mascherine

A Sappada in questi giorni il Gruppo locale di Protezione civile inizierà la distribuzione domiciliare delle mascherine protettive fornite dalla Regione; verranno privilegiate le fasce più deboli della popolazione e quindi le persone anziane ed i nuclei familiari con problematicità particolari, secondo le indicazioni del medico di base. La consegna richiederà alcune settimane, in considerazione del contingentamento imposto dalla Protezione Civile Regionale. Un buon gruppo di volontari sta inoltre procedendo con il confezionamento di mascherine in stoffa, che pure verranno via via distribuite dal Gruppo di Protezione civile, assieme alla “linee guida” per l’utilizzo.
“Mi permetto di raccomandare l’utilizzo di questi presidi che vi verranno consegnati, soprattutto allorquando, spero tra alcune settimane, le misure di “allontanamento sociale” subiranno un allentamento – scrive il sindaco Manuel Piller Hoffer in una comunicazione alla cittadinanza -. Verosimilmente sarà comunque opportuno utilizzare criteri di prudenza e sicurezza ogniqualvolta si incontreranno persone non appartenenti al proprio nucleo familiare”.

Piller Hoffer ha voluto anche fare chiarezza sui “buoni spesa” di cui si parla molto in questi giorni, a seguito della conferenza stampa di sabato scorso del premier Conte: “Ad oggi il Comune di Sappada, così come tutti gli altri comuni, non ha ricevuto alcuna somma – dice il sindaco -. Ciò detto, tutti i Consiglieri comunali hanno convenuto di procedere al più presto all’approvazione del bilancio preventivo, onde consentire piena operatività all’Ente e poter così dare risposta a chi si trovi in una situazione di bisogno. L’Amministrazione sta individuando i criteri guida per poter beneficiare dei sussidi. Colgo l’occasione, infine, per invitarvi ancora a rimanere a casa ed a seguire le misure di contenimento del Virus chei mezzi di informazione ribadiscono continuamente”.

(foto tratta dalla Pagina Facebook della Protezione Civile di Cavazzo)

Commenta con Facebook