Coronavirus, accertati tre casi di positività a Cavazzo Carnico

Il sindaco di Cavazzo Carnico Gianni Borghi ha comunicato che nel suo comune ci sono tre casi di positività al coronavirus.
Pubblichiamo la lettera inviata ai concittadini.

.

Carissimi concittadini,
eccomi a voi per comunicarvi che anche nella nostra comunità sono stati accertati casi di positività al test per la ricerca del Coronavirus (SARS-CoV-2), responsabile della pandemia in corso chiamata COVID-19.
Le persone contagiate alla data odierna sono tre. Mentre un’unità è stata posta in quarantena per contatti avuti con persona positiva.
Le persone contagiate o poste in quarantena sono raggiunte da provvedimento restrittivo della libertà personale per ragioni sanitarie e quindi non costituiscono alcun pericolo per la comunità qualora osservino le misure di prevenzione e il divieto assoluto di lasciare l’abitazione se non per ragioni sanitarie.
Le persone colpite dal COVID-19 sono tenute sotto costante sorveglianza sanitaria dal Dipartimento di Prevenzione e seguite dai propri medici di famiglia. L’Autorità sanitaria attraverso l’indagine epidemiologica assicura a chiunque sia stato a “strettocontatto” con le persone contagiate di essere chiamato per gli accertamenti del caso.
Un tanto per rassicurare la popolazione ed evitare qualsiasi situazione di allarmismo dannoso e ingiustificato.
In questo momento il nostro primo pensiero e l’augurio di pronta guarigione va alle persone colpite, alle quali l’amministrazione attraverso i suoi strumenti e il gruppo comunale di Protezione Civile assicurerà il pieno sostegno per eventuali necessità.
Si rinnova l’accorato appello a tutti di continuare a rispettare le misure di prevenzione emanate dalle Autorità (D.P.C.M.,Ordinanze) per il contenimento del contagio, nella consapevolezza che esse rappresentano l’unico vero ed efficace strumento per ridurre la diffusione del virus e garantire la protezione nostra e dei nostri cari.
Se volete bene a voi stessi, ai vostri cari e alle persone che vi circondano, attenetevi a queste semplici regole e raccomandazioni:
-restate a casa;
-lavatevi spesso le mani;
-mantenete le distanze previste;
-fate la spesa per più giorni.
Questi piccoli comportamenti sono l’arma più efficace per preservare la salute. Le condotte non conformi o gli atteggiamenti superficiali e irresponsabili possono portare a gravi conseguenze, anche mortali. Ricordiamocelo,perché nessuno di noi può sentirsi escluso da questa situazione di emergenza.
L’Amministrazione comunale, insieme al gruppo comunale di Protezione civile, continua ad essere vicina alla popolazione e a disposizione per ogni eventuale esigenza.

GIANNI BORGHI
Il Sindaco.

 

Commenta con Facebook