Contributo dalla Provincia di Udine per l’organizzazione di corsi di musica

E’ di 35 mila euro l’importo che la Provincia di Udine ha assegnato a sei realtà tra bande, associazioni e filarmoniche che organizzano corsi di musica. Il riparto è stato deliberato nell’ultima seduta della Giunta provinciale su proposta dell’assessore Beppino Govetto. I contributi sono andati all’Associazione musicale della Carnia (6.500 euro), all’associazione culturale Imparti di Cividale (3500 euro), alla nuova scuola diocesana di musica di Varmo (6 mila euro), alla filarmonica Mattiussi di Artegna (5 mila euro), alla nuova banda di Carlino (9 mila euro) e alla banda musicale Primavera di Rivignano-Teor  (5 mila).

“Le risorse messe a disposizione dall’amministrazione provinciale – spiega Govetto – concorrono alle spese per i corsi di musica, quindi il personale docente e i costi di gestione ordinaria delle strutture. Si tratta di proposte importanti perché permettono di accrescere la cultura musicale dei nostri giovani, di farli appassionare allo studio di uno strumento musicale, di coinvolgerli in un percorso formativo che interessa la mente, il corpo e il cuore e richiede applicazione costante allo studio, disciplina e passione. Un coinvolgimento emotivo che va, quindi, oltre la mera esecuzione tecnica. Va ricordato, inoltre, che la frequenza a questi corsi consente ai ragazzi di sostenere gratuitamente gli esami pre-accademici per l’ammissione al triennio del Conservatorio favorendo così anche la prosecuzione degli studi superiori. Fondamentale dunque – conclude Govetto – il lavoro dei tantissimi maestri che, con competenza e professionalità sono impegnati nell’educazione della musica a vari livelli”.

Le istanze sono state presentate sulla base della legge 59/1988 e sono state tutte soddisfatte.

(foto di Mauro Palese tratta dal Gruppo Facebook della Filarmonica Mattiussi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *