Continua a crescere il progetto giovanile di Carnia Bike e Ciclistica Bujese

A conclusione dell’attività 2021, Carnia Bike e Ciclistica Bujese hanno incontrato le famiglie dei giovani atleti che partecipano alla “Scuola di bici e Attività giovanile”, il progetto nato nel 2015 dalla lungimiranza e sensibilità dei dirigenti delle due associazioni sportive, che hanno visto nella Pista di Guida Sicura di Tolmezzo un sito ottimale per svolgere attività di istruzione sia ludica che agonistica e dove, in totale sicurezza, i giovani atleti possono divertirsi da aprile ad ottobre sotto la guida di istruttori federali.

Presenti nell’occasione il sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo e il referente di PrimaCassa Credito Cooperativo Davide Iannis, accolti dai presidenti delle due associazioni, ovvero Fabio Forgiarini per Carnia Bike e Massimo Ursella per la Ciclistica Bujese.

Durante la serata è stato consegnato il Diploma di partecipazione e di merito a tutti i giovani atleti, alla campionessa regionale di categoria Noemi Sbrizzai e ai volontari che dedicano il loro tempo libero alla gestione istruttiva, tecnico/agonistica, di accompagnamento alle gare ed alle giornate di istruzione all’uso della bicicletta ed educazione stradale presso le scuole del territorio.

Per quanto riguarda il futuro, le due associazioni intendono investire in modo organico e programmato sulla strutturazione del progetto in ordine alla professionalità dei volontari ma anche in attrezzatura e logistica.
Previsti corsi di istruzione e aggiornamento presso la Federazione Ciclistica e Ami Bike (Scuola Italiana di MTB), riservati ai volontari che hanno dato la loro disponibilità, oltre all’acquisto di biciclette, attrezzatura specifica e ricambi per l’attività istruttiva ed agonistica. Non mancheranno, inoltre, preparazione, pulizia, manutenzione e miglioramento dei siti di attività.

FOTOGALLERY