Comunali 2018: i candidati in campo a Gemona, San Daniele, Forgaria, Faedis e Treppo Ligosullo

In provincia di Udine il prossimo 29 aprile saranno dieci i Comuni chiamati alle urne per il rinnovo dei rispettivi consigli comunali e del sindaco. Alle 12 di oggi sono scaduti i termini per la presentazione delle liste.

 

Roberto Revelant
Adalgisa Londero

A Gemona del Friuli, con i suoi oltre 11 mila residenti il comune più popolato tra quelli al voto, ha salutato dopo due mandati Paolo Urbani e per tentare di raccogliere il suo testimone il centrodestra ha trovato la quadra sul consigliere regionale uscente Roberto Revelant, già vicesindaco della cittadina fino a cinque anni fa. Sarà sostenuto dalla civica “Gemona Attiva” appoggiata anche dai partiti di centro-destra. A sfidarlo ci sarà l’ex vicesindaco Adalgisa Londero, che aveva rotto con Urbani nei mesi scorsi: sarà sostenuta da due liste civiche, “Progetto per Gemona”, trasversale che accoglie anche gli esponenti del centro-sinistra e “Gemona Domani” espressione di un gruppo di giovani.

Ben più caotica la situazione a San Daniele del Friuli (8 mila residenti), dove si ripresenterà l’uscente Paolo Menis (Pd) per tentare il quarto mandato, sostenuto dalla civica “18 San Daniele” e “Bene Comune”; Menis sarà orfano stavolta della costola locale di Forza Italia che con la civica “Innovare” appoggerà la candidatura a sorpresa di Leonardo Della Rosa. Centrodestra diviso dunque con il consigliere comunale uscente di opposizione Pietro Valent, che sarà sostenuto invece da San Daniele svolta, Lega e Fratelli d’Italia. Quarto contendente il 32enne Francesco Decleva, con la civica “Lista per Tutti”.

A Faedis si ripresenta l’uscente Claudio Zani sostenuto dalle liste “Comune di Faedis” e “Intesa”, a sfidarlo Elena Bertossi con le civiche “Impegno per i cittadini” e “Al servizio dei cittadini”.

Si voterà anche per il nuovo comune “fuso” di Treppo Ligosullo, con candidati sindaco Marco Plazzotta e Luigi Cortolezzise per il comune di Forgaria nel Friuli dove Marco Chiapolino ha preso in mano il testimone di Pierluigi Molinaro con la civica “Per il Bene Comune”. Lo sfidante è Henrico Locatelli, sostenuto dalla lista “Uniti per crescere“.

Per nessuno di questi centri è previsto il ballottaggio perché tutti sono sotto la soglie dei 15 mila abitanti.

Commenta con Facebook