Comparto unico Fvg: a giugno il via alla contrattazione per il triennio 2019-21

Prenderà il via nella seconda metà di giugno, presumibilmente nella settimana fra il 17 e il 21, la trattativa per il rinnovo del contratto (triennio 2019-21) relativo al personale del comparto unico del Friuli Venezia Giulia.

Lo ha annunciato a Trieste l’Amministrazione regionale, rappresentata dall’assessore alla Funzione pubblica Sebastiano Callari, nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali, precisando che la contrattazione sarà avviata con doppia delegazione in maniera tale da affrontare contemporaneamente i rinnovi per il personale non dirigenziale e per quello dirigente, quest’ultimo bloccato ancora agli esiti del 2009.

Sottolineando la situazione difficile ereditata a inizio legislatura, Callari ha riaffermato l’importanza di inaugurare la nuova stagione all’insegna della condivisione in quanto, è stato detto, ai Tavoli siederanno da un lato le parti sociali e dall’altro tutti i cittadini e le imprese che chiedono all’Amministrazione Fvg un costante miglioramento dei servizi.

L’assessore, in ogni caso, ha ricordato come il precedente contratto sia stato definito solo un mese e mezzo prima della scadenza, mentre la volontà dell’attuale Amministrazione è di aprirlo presto e trovare l’intesa il più velocemente possibile.

In merito alla parte di stipendio legata alla contrattazione decentrata, per la quale la Regione, dopo una fitta interlocuzione con lo stato, ha ribadito a fine 2018, con apposita norma di interpretazione autentica, che era possibile gestire le risorse a livello di comparto unico e non di singoli enti, è stato chiarito che sarà chiusa a breve ma si attende l’esito dell’ultima interlocuzione con la Corte dei Conti, prevista in settimana, per emanare la definitiva circolare di indirizzo.

Commenta con Facebook