Cinque decessi in due giorni alla Casa di riposo di Moggio

Proponiamo la comunicazione ai concittadini del sindaco di Moggio Udinese Giorgio Filaferro.

 

Mi affranta comunicare che negli ultimi due giorni sono deceduti 5 anziani ospiti della casa di riposo “E. Tolazzi”. Erano ricoverati a Udine e seguito della contrazione del virus.

Lanotizia è pessima.

Sentite condoglianze a tutti i famigliari.

La battaglia è durissima e avviene su tutti i fronti. Tutti, dagli amministratori, ai medici, infermieri, operatori e Asl stanno cercando di fronteggiare per quanto possibile l’ulteriore diffusione all’interno della struttura.

La situazione generale vede il sistema sanitario in grandissima difficoltà. Attualmente non ci sono più posti in strutture appositamente predisposte per trasferire i contagiati ed alcuni ospiti trovati positivi devono al momento rimanere nella nostra struttura, anche se isolati in apposita area creata preventivamente.

Quindici ospiti al momento sono in cura presso una struttura attrezzata per l’assistenza ai malati di Covid a Udine. Alcuni di loro hanno bisogno di ossigeno, gli altri al momento stanno bene.

Le difficoltà aumentano in quanto al momento è impossibile trovare infermieri, per cui questi ultimi e gli operatori sono costretti a lavorare sottodimensionati, con grosse difficoltà.
So in prima persona gli enormi sforzi e sacrifici che tutti gli operatori sanitari stanno compiendo in questo momento.
Cerchiamo di stargli vicino il più possibile. Un grande ringraziamento a tutti ed un invito a non mollare.

Un ringraziamento anche al Dott. Cedaro, con cui sono in contatto costantemente, per la straordinaria professionalità e abnegazione con cui svolge il proprio lavoro.

Sette il numero di operatori positivi, uno negativizzato. Tutti asintomatici al momento.

L’unica speranza è che all’interno della casa di riposo la curva dei contagi si appiattisca al più presto, ma è ancora prematuro dirlo.

Nel resto del nostro comune la situazione vede un decremento del numero complessivo di contagiati attualmente isolati, al momento una quindicina.

Dalla precedente comunicazione sono guarite quindici persone.

Cordiali saluti.

IL SINDACO
Giorgio Filaferro

Commenta con Facebook