Cinque cori in due giorni nella lunga notte delle Pievi di Carnia

Sono il Dekor Chamber Choir di Ljubljana, il Coro Giovanile Emil Komel di Gorizia, il Celeste Ensemble di Zagabria, il Coro Giovanile Regionale del Fvg e il Kirchenchor di Kötschach, le corali internazionali ospiti della nuova edizione de “La Lunga Notte delle Pievi in Carnia”, la rassegna che dal 2015 unisce la spiritualità delle chiese rupestri con il vivere semplice e genuino di montagna, tra concerti, passeggiate e degustazioni di prodotti enogastronomici locali. 

Dekor Chamber Choir

Sabato 11 e domenica 12 settembre, la manifestazione organizzata dal Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano Dell’Oste, toccherà quest’anno quattro storiche pievi ed il Duomo di San Martino di Tolmezzo, offrendo concerti pomeridiani e serali di grande qualità da vivere secondo la filosofia del pellegrino, in raccoglimento, semplicità e riflessione, per momenti condivisi di bontà e bellezza tra i tesori naturali della montagna carnica. A seguito di ogni concerto, come ormai di tradizione, produttori e ristoratori locali riuniti nel consorzio Silent Alps, offriranno al pubblico degli assaggi di prodotti tipici della Carnia.

Sabato 11 settembre alle ore 16.00 nella Pieve di Santa Maria d’Invillino, diretti da Sebastjan Vrhovnik, ci sarà il concerto del prestigioso Dekor Chamber Choir di Ljubljana, con a seguire la degustazione a cura di Antica Tradizione Erboristica Saut e Pasticceria De Marchi.

Coro Giovanile Emil Komel

Ci sarà poi la camminata, con trasferimento autonomo da Invillino a Raveo, ed accompagnati da una guida specializzata dal bivio per Colza fino alla pieve di Sant’Ilario e Taziano ad Enemonzo. Qui alle ore 20.30 si potrà assistere al concerto diretto da David Bandelj con il talentuoso Coro Giovanile Emil Komel di Gorizia, con a seguire degustazione a cura di Ecomela e Caseificio Val Tagliamento, infine rientro a Raveo in bus navetta fino al bivio per Colza.

Coro Giovanile Regionale FVG

Domenica 12 settembre alle ore 16.00 nella pieve di San Pietro a Zuglio, sarà ospite il rinomato Celeste Ensemble di Zagabria (nella foto di copertina) diretto da Jasenka Ostojić, cui farà seguito la degustazione a cura di Hotel Park Oasi – presidio Slow Food e Dimont Birrificio Artigianale di Montagna. Al termine ci sarà il trasferimento autonomo dalla Pieve di San Pietro al paese di Zuglio, per la camminata insieme fino alla pieve di Santa Maria Oltrebut tra Caneva e Casanova, dove alle ore 21.00 ci sarà il concerto con il riconosciuto Coro Giovanile Regionale del FVG diretto da Mirko Ferlan e degustazioni a cura di Azenda Agricola Pecol e Apicoltura Zanin, per chiudere con il rientro a Zuglio in bus navetta. 

Kirchenchor Kötschach

Prima, alle ore 19.00 nel duomo di San Martino a Tolmezzo, il noto Kirchenchor di Kötschach diretto da Fritz Unterweger, eseguirà la messa cantata durante la celebrazione liturgica. 

Per informazioni e prenotazioni ai concerti: info@corofvg.it, sms o whatsapp al 392 5390090, web  www.corofvg.it

La rassegna si realizza grazie al contributo del Ministero della cultura italiano, Turismo Fvg, Fondazione Friuli, Comunità di montagna della Carnia, Crédit Agricole FriulAdria e la collaborazione con il Cammino delle Pievi in Carnia, Silent Alps, Usci Fvg e Carniarmonie.