Ciclovia Amaro-Tolmezzo, l’associazione Vecchi Binari Fvg replica a Mazzolini

In riferimento all’articolo pubblicato ieri sul tratto Amaro-Tolmezzo della Ciclovia Alpe Adria, riceviamo e pubblichiamo la replica dell’associazione Vecchi Binari FVG, citata dal vicepresidente del Consiglio Regionale Stefano Mazzolini.

L’Associazione Vecchi Binari Fvg non intende rispondere eccessivamente alle provocazioni, peraltro molto confuse, del vicepresidente del Consiglio Regionale Mazzolini, sulla vicenda della ferrovia della Carnia-Tolmezzo. ll binario è tutelato da legge dello Stato, deve prenderne atto, altrimenti operi in deroga se ne ha potestà e si assuma le responsabilità. La Soprintendenza ha il compito ed il dovere di vigilare su questa tutela. La medesima protezione è vigente per esattezza dal 2004 (c.d. “codice Urbani” per tutte le opere di proprietà pubblica o parapubblica consortile e che abbiano più di settant’anni). Non è colpa nostra se qualcuno non lo sapeva o ha fatto finta di non accorgersene in questi 18 anni e potremo fare un paio di esempi con tanto di accesso agli atti. “Ignorantia legis non excusat”, Mazzolini rammenti il latino. Il vincolo del 2018 semplicemente acclarava tale situazione di fatto, null’altro. La legge del Parlamento italiano n.128 del 2017, oltretutto, tutela ben 26 ferrovie storiche come patrimonio inalienabile culturalmente e storicamente dello Stato. Non si preoccupi Mazzolini, non siamo soli. Chiederemo invece al vicepresidente di darsi da fare celermente con i preposti per sistemare la strada del “Sasso Tagliato” che porta a Pissebus, da aprile 2021 bloccata non certo dai Vecchi Binari, ma da caduta perenne massi dovuta ad incendio soprastante. Senza quel riatto e recupero, mai passerà un treno, ma neanche una bicicletta o un pedone. Poi ad eventuale inizio opera di cui siamo a conoscenza per modalità molto costose, deciderà la Corte dei Conti se i cittadini carnici, ma anche regionali, debbano pagare un milione di euro a chilometro per detta ciclabile. Ai posteri l’ardua sentenza.

ODV VECCHI BINARI FVG