Ciclismo, Allievi protagonisti nel “Gran Premio Val Degano in Carnia”

Anche quest’ anno il ciclismo animerà la Val Degano e altre zone dell’Alto Friuli. Dal 2018, infatti, gli organizzatori dell’asd Ciclo Assi Friuli proponevano nell’ultima domenica di maggio una gara riservata alla categoria Allievi, con un percorso che entrava in Carnia e, interessando vari comuni, risaliva la Val Degano e si concludeva a Sappada. Un percorso di grande attrattiva paesaggistica e di buon contenuto tecnico per ciclisti che vanno dai 15 ai 17 anni. L’idea di questa manifestazione era nata nel dicembre del 2017, con l’intento di dare un benvenuto in Friuli a Sappada e la manifestazione fu proposta anche nel 2019 e, dopo lo stop causa pandemia, nel 2021. «Negli anni l’accoglienza di amici ed esercenti sappadini è stata caratterizzata da collaborazione e sportività – si legge in una nota della Ciclo Assi Friuli -. Altrettanto non si può dire per l’approccio con il Comune, tanto che le nostre richieste di contatto e di incontro per proporre l’edizione 2022 sono andate disattese. Da sportivi e promotori di manifestazioni di ciclismo e turismo, non potevamo però tradire le aspettative di sportivi e club che attendono questa gara, inserita nel calendario nazionale della Federazione Ciclistica Italiana».

Così è nato il “Gran Premio Val Degano in Carnia”, che prenderà il via domenica 29 maggio alle 10 da Trasaghis  (zona Municipio) e transiterà a Cavazzo Carnico, Tolmezzo, Villa Santina, Enemonzo, Raveo, Ovaro, Comeglians, Rigolato, Forni Avoltri, per concludersi al Villaggio Bell’Italia di Piani di Luzza intorno alle 11.45. La lunghezza complessiva è di 58,5 km. «Abbiamo voluto così dare continuità ad un progetto nato per creare amicizia ma, purtroppo, naufragato nell’apatia», dicono dalla Ciclo Assi Friuli.

(nella foto l’arrivo a Sappada nel 2021)