Celebrati i 90 anni del gruppo degli Alpini di Flaibano

“Gli Alpini sono sinonimo di laboriosità e dedizione, elementi questi che appartengono e si rispecchiano pienamente nella comunità del Friuli Venezia Giulia”.

È questo in sintesi il messaggio che l’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli ha portato nel suo intervento in occasione della celebrazione dei 90 anni del gruppo delle Penne nere di Flaibano. Alla presenza del sindaco Alessandro Pandolfo e di numerose autorità, l’esponente dell’Esecutivo ha voluto innanzitutto porre in risalto come la festa celebrata non riguardi solo alla comunità locale ma appartenga all’intero Friuli Venezia Giulia vista la longevità del gruppo locale.

L’assessore Zilli ha inoltre sottolineato come l’iniziativa svoltasi a Flaibano “rappresenti un evento che mette in luce quei valori distintivi che appartengono agli Alpini e che sono sempre appartenuti al popolo friulano. La concretezza ed il lavoro delle penne nere – è stato ricordato – più volte nel tempo hanno ricevuto numerosi encomi, a partire dal periodo del terremoto che sconvolse la nostra terra fino alle più recenti vicende legate alla pandemia e all’accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina. In tutte queste occasioni gli Alpini sono sempre stati in prima linea per dare il proprio supporto, dimostrando la loro capacità di essere un valido ausilio nei momenti di difficoltà, doti queste che vengono apprezzate unanimemente in tutto il mondo”.

L’esponente della Giunta ha infine ricordato che a maggio del prossimo anno la città di Udine sarà sede dell’Adunata nazionale delle Penne nere: “Per il Friuli Venezia Giulia quella sarà una grande festa di popolo nella quale saranno attese centinaia di migliaia di persone e che rappresenterà l’occasione per mettere in luce il capoluogo friulano e il valore degli Alpini – ha concluso Zilli -. La Regione farà la sua parte e sarà al fianco del comitato organizzatore affinchè questo evento possa svolgersi al meglio”.