Caso Dm Elektron di Buja, la Regione convoca un tavolo di crisi

Un tavolo di crisi convocato con la massima urgenza lunedì 10 dicembre per affrontare la situazione estremamente delicata dell’azienda Dm Elektron di Buja.

È quanto ha annunciato l’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, incontrando ieri pomeriggio i lavoratori e le sigle sindacali. I dipendenti hanno dichiarato da venerdì lo sciopero a oltranza per denunciare quella che definiscono una spoliazione dell’azienda a favore di unità produttive avviate in Romania.

Secondo Rosolen “era doveroso intervenire immediatamente: oggi abbiamo raccolto elementi ulteriori rispetto a quanto emerso ieri, adesso servono urgentemente fatti concreti e il rispetto di accordi pregressi. Lunedì contiamo di ricevere tutte le rassicurazioni del caso dalla proprietà, a iniziare dalla tutela dei posti di lavoro”. 

“Il rispetto degli accordi sottoscritti dalla Regione, dall’azienda e dalle sigle sindacali e la tutela delle posizioni occupazionali – conclude l’assessore – sono elementi sui quali non possono esserci margini di trattativa: una volta assunti, gli impegni devono essere rispettati da tutte le parti in campo”.

Commenta con Facebook