Cade in parete in Val Montanaia, soccorso un alpinista

Un rocciatore del 1994 residente a Cordenons, è precipitato durante una scalata sulla Croda Cimoliana, in comune di Cimolais, questo pomeriggio intorno alle 14. Lo scalatore è caduto per una trentina di metri e ha impattato contro le rocce procurandosi diversi traumi prima di essere fermato dalla compagna di cordata a cui era legato. Nella caduta la corda ha strappato dalla parete una delle protezioni che l’alpinista aveva posizionato per ridurre il cosiddetto “fattore di caduta”. La.cordata stava percorrendo la via Gherbaz Candot alla parete ovest della Croda Cimoliana e si trovava a circa metà parete, quando è avvenuta la caduta (ignote al momento le cause). A chiamare il Nue112 la cordata che li precedeva lungo la stessa via e che si è calata fino al punto in cui il giovane si è fermato per portargli conforto. Sul posto era operativa la stazione Valcellina del Soccorso Alpino a supporto dell’elisoccorso regionale che si è portato in quota lasciando due soccorritori al Bivacco Perugini come eventuale rinforzo. Il tecnico di elisoccorso è stato verricellato direttamente in parete e da qui ha recuperato il ferito, rimasto sempre cosciente per portarlo al Perugini dove è stato messo sulla barella spinale e stabilizzato dal medico dell’equipe di bordo per essere poi condotto in volo all’ospedale di Udine. Gli altri soccorritori sono rimasti al bivacco per attendere la discesa dei compagni di cordata che han scelto di scendere in autonomia.