Bolzonello (Pd): «La Regione Fvg sostenga i lavoratori dei settori cultura e spettacolo con contributi individuali»

«Il Fvg segua l’esempio della Regione Veneto e sostenga i lavoratori del comparto della cultura e spettacolo, in grave crisi economica, con contributi individuali di mille euro, in aggiunta a quelli Inps già stanziati dal governo». A chiederlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello primo firmatario di una mozione (sottoscritta anche dai colleghi Iacop, Conficoni, Da Giau, Iacop, Moretti, Santoro e Shaurli) che impegna la giunta regionale a predisporre una misura che consenta di dare, a tutti i lavoratori regionali iscritti al fondo pensioni dello spettacolo, un contributo individuale, a integrazione dell’indennità Inps riconosciuta per i mesi di marzo, aprile e maggio dai decreti `Cura Italia’ e `Rilancio Italia’.

«Migliaia sono le persone impiegate in questo comparto che da tempo si trovano in difficoltà a causa della sospensione di manifestazioni, iniziative ed eventi, per il contenimento della pandemia. Il risultato è un settore a pezzi per il quale, accanto alle iniziative già messe in campo come le “arene covid free” introdotte da una nostra legge, è necessario un ulteriore intervento. L’esempio di quello che è possibile fare è vicino a noi: la Regione Veneto, in accordo con l’Inps regionale, ha previsto per tutti i lavoratori veneti iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo un contributo individuale di mille euro, a integrazione dell’indennità Inps di 600 euro riconosciuta per i mesi di marzo, aprile e maggio dai decreti `Cura Italia’ e `Rilancio Italia’. Visto che per questa misura sono stati messi a disposizione 3 milioni di euro dai fondi Fse 2014-2020, proprio per garantire un contributo a questi lavoratori e salvaguardare così le competenze e le professionalità acquisite, è necessario che anche il Fvg si attivi per riconoscere questo contributo».

Commenta con Facebook