Biathlon, Lisa Vittozzi protagonista al Festival dello Sport di Trento

Doro o Lisa? Lisa o Doro? È una continua alternanza di facce ed espressioni quella tra Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi, le primedonne del biathlon che hanno acceso la passione degli italiani e raccolto vittorie e podi in serie. Da una parte l’altoatesina ora di stanza a Ziano di Fiemme, dall’altra la sappadina che voleva fare la calciatrice ed è arrivata al poligono dopo aver provato pure il fondo. Due campionesse diverse, due modi opposti di vivere il successo.

Alla fine nel duello per la Coppa del Mondo l’ha spuntata Doro. Ma Lisa dopo il quarto posto olimpico continua la scalata per sorpassare Dorothea. Ci sono cinque anni di differenza e di esperienza, ma le due amiche-rivali sono sempre più vicine e riescono a darsi il cambio sciando e sparando verso la gloria.

La regina che non molla e l’aspirante regina: l’Italia si appassiona, il mondo applaude e ce le invidia. Sono ormai le più forti del circuito. E al Festival dello Sport di Trento, organizzato dalla Gazzetta dello Sport, si raccontano sabato 12 ottobre alle 18 nell’auditorium della Facoltà di Lettere e Filosofia.

(nella foto Lisa Vittozzi e, in secondo piano, Dorothea Wiere)

Commenta con Facebook