Battuti due record del mondo ai Campionati Europei di tiro a segno di Tolmezzo

Prime giornate di gara per gli atleti che gareggiano sulla distanza di 300 metri ai Campionati Europei di tiro a segno di Tolmezzo.

A dare il via ieri alle competizioni i tiratori di carabina mista a 300 metri.
La gara è stata estremamente combattuta soprattutto fra la Svizzera – che ha schierato Jan Lochbihler e Silvia Guignard Schnyder – e la Svezia – rappresentata da Elin Ahlin e Karl Olsson. Le due squadre, in parità al termine della gara, sono andate allo spareggio che ha decretato la vittoria della Svizzera. In terza posizione si è piazzata la Norvegia. Quarto posto per la Polonia.

In gara oggi, invece, gli atleti di arma libera a terra maschile: il norvegese Simon Claussen ha conquistato la medaglia d’oro (599) piazzandosi davanti al francese Remi Moreno Flores (599) ed allo svizzero Jan Lochbihler (599). Per quanto riguarda le prestazioni a squadra la Svezia ha conquistato il primo posto stabilendo anche il record mondiale ed europeo (1796). Al secondo posto si è piazzata l’Ungheria (1792), al terzo la Svizzera (1791).

Nella specialità di arma libera a terra femminile una straordinaria Seonaid Mcintosh si è aggiudicata il titolo europeo ed ha siglato il record del mondo ed europeo in questa specialità (599). Dietro di lei la tedesca Eva Roeschen (598) e la svedese Linda Olofsson (596). La squadra Svizzera ha centrato la medaglia d’oro (1786) piazzandosi davanti alla Germania (1785) e alla Svezia (1785). Gli atleti sono stati premiati dall’Assessore allo Sport del Comune di Tolmezzo Francesco Martini.

Presente a Tolmezzo anche il campione olimpico di Atlanta 1996 Roberto Di Donna, nella foto asseme all’assessore comunale Francesco Martini e al presidente del Tiro a Segno Nazionale di Tolmezzo Roberto Siriu.

Commenta con Facebook