Basket serie C Silver, il coach di San Daniele Sinone: “Vogliamo chiudere la serie già mercoledì”

di SARA PUNTEL

Sono giornate di grande fibrillazione in casa de Il Michelaccio San Daniele, che mercoledì 23 maggio alle 20.30 al Benedetti di Udine si giocherà il primo match point per la promozione dalla Serie C Silver alla Serie C Gold.
Dopo il successo ottenuto sabato al Pala Falcone e Borsellino in gara-1 della finale play-off con l’Ubc Latte Carso, la squadra collinare ha infatti due chance per chiudere il conto, la prima appunto mercoledì, l’eventuale seconda sabato in casa.

Ritornando a gara-1, coach Enrico Sinone analizza così la partita dei suoi: “Siamo partiti tesi, sentendo molto la gara, e i nostri avversari ne hanno approffittato, allungando sul 6-0 subito. Per fortuna, lato nostro, dovevamo solo sbloccarci e così è stato. Abbiamo giocato molto bene nei primi due quarti, con un Federico Bellina a tratti veramente immarcabile, allungando sul + 8 all’intervallo. All’inizio del terzo quarto ci siamo bloccati in attacco, accontendandoci troppo di prendere tiri da tre punti e l’Ubc ha approffitato del momento, ribaltando la situazione e andando sul + 6.

Enrico Sinone

Inoltre, l’uscita di Pellarini per un risentimento muscolare, ci ha tolto sicurezza mentale. Siamo però stati bravi a restare agganciati e nel finale di partita il talento offensivo di Bortoluzzi e tre grandi difese di squadra hanno fatto la differenza. Vincere con le percentuali basse e con i tantissimi tiri liberi sbagliati è sicuramente un buon segnale. Credo che ancora una volta la chiave sia stata nella metà campo difensiva: abbiamo fatto un grandissimo lavoro e limitare a 25 punti totali i tre principali terminali offensivi dell’Ubc (Trevisini, Principe e Floreani, ndr) lo testimonia. Sappiamo che mercoledì sarà durissima: loro ovviamente vorranno allungare la serie e, in casa, nei playoff, hanno sempre disputato grandi partite. Dobbiamo recuperare energie, soprattutto fisiche, per dare il 100%. È ovvio che vogliamo chiudere la serie. Se sabato la pressione era tutta dalla nostra parte, avendo il vantaggio campo, mercoledì potremo affrontare la partita più tranquilli. Abbiamo messo il primo mattoncino, dobbiamo mettere al più presto vicino il secondo, quello più pesante e decisivo. Sono sicuro che i tifosi saranno come sempre al nostro fianco”.