Arrivano 18.5 milioni di euro per il rilancio di Pontebba

Oggi si apre un capitolo nuovo per Pontebba: abbiamo tutti gli strumenti per progettare il futuro del nostro territorio e rilanciare l’area”.

Lo afferma il sindaco Ivan Buzzi, commentando i 18,5 milioni di euro che andranno al Comune grazie ai provvedimenti contenuti nella legge di assestamento discussa ieri in Consiglio Regionale. Una parte di queste risorse – 5 milioni – sono fondi regionali e il resto sono risorse previste inizialmente per il progetto Pramollo.

“Con questi fondi la Regione dà una nuova prospettiva alla comunità di Pontebba – afferma Buzzi –. Il mio ringraziamento va alla Giunta regionale e al Consiglio. Alla presidente Serracchiani e all’assessore Santoro, che molto si è impegnata in questi mesi per sostenere il progetto di rilancio di Pontebba. E un grazie a quanti prima di me, come l’ex sindaco Isabella De Monte, hanno creduto nelle potenzialità dello sviluppo turistico del nostro territorio e continuato a sostenerlo. Nessuno si è sottratto agli impegni e in tanti hanno creduto nella possibilità di dare una chance di sviluppo al nostro territorio”.

“Le risorse sono davvero importanti – sottolinea Buzzi -. Parliamo del trasferimento in proprietà al comune di Pontebba dei terreni di Passo Pramollo, circa 450 ettari per un valore di 5 milioni di euro. Poi ci sono i 5 milioni per il centro intermodale, con cui verranno messi in connessione il trasporto pubblico locale, ferroviario e ciclabile della ciclovia Alpe Adria, attraverso aree di sosta dedicate e con il miglioramento della viabilità e il recupero della stazione ferroviaria e di piazza Dante. I 2 milioni per la demolizione, bonifica e recupero delle caserme Fantina, Zanibon e Bertolotti e, infine, i 500mila per la predisposizione di un piano di fattibilità e sviluppo dell’area di Pontebba, per la cui attuazione sono allocati 11 milioni di euro. E’ un risultato straordinario per noi – conclude il sindaco -, da cui ripartire con slancio”.