Anteprima Folkest a Ospedaletto con Ambra Pintore e Martina Iori

Provengono da ogni parte del globo gli artisti che, come ogni estate ininterrottamente dal 1979, animeranno i numerosi palchi di Folkest, il principale festival che esplora le musiche e le culture del mondo, quest’anno in programma dal 22 giugno al 10 luglio prossimi.

Martina Iori

Una significativa anteprima al festival è in programma sabato 17 giugno alle 21.15 al Parco Stroili di Ospedaletto di Gemona con una serata tutta al femminile, che riprenderà idealmente il focus dello scorso anno dedicato alla Sardegna, con la presenza di Ambra Pintore (nella foto in alto) con il suo quartetto, già vincitrice assoluta di Suonare@Folkest nel 2015. Cantante, attrice, conduttrice, Ambra è un’artista a tutto tondo: Terre del ritorno è il suo secondo disco, che verrà presentato proprio a Folkest, prodotto da S’Ard Music. Un’evoluzione significativa per la cantante, autrice anche dei testi e delle musiche, per dieci storie che viaggiano in sardo, siciliano, pugliese, francese, inglese supportate dalle melodie jazz di un sax, dalle suggestioni delle launeddas, dal country di un’armonica.

Sullo stesso palco troverà spazio anche la giovanissima Martina Iori, fassana doc al punto da privilegiare il suo ladino anche nelle canzoni che scrive, come nel suo primo album “Amore e Buscofen” Martina Iori ha incominciato a 8 anni arrivando terza allo Zecchino d’oro, senza più uscire dal mondo della musica. E ora si ritrova, a soli 21 anni, quasi laureata in violino al Conservatorio di Bolzano e padroneggia chitarra, flauto, piano e ukulele.