Andrea Straulino confermato presidente dell’Unione Sportiva Ovaro

Si è svolta presso la piattaforma polivalente di Ovaro l’assemblea degli associati della locale Unione Sportiva.

Assai limitata la partecipazione (poche decine di soci sui quasi 150 tesserati), stigmatizzata dal socio fondatore Mario Sopracase: “Segno di una preoccupante disaffezione ai colori sociali e un generalizzato disinteresse all’impegno continuo nel volontariato”, afferma.
Parole di incoraggiamento sono state rivolte dal sindaco Lino Not, che ha invitato tutti a proseguire nell’impegno dell’Unione che, non a caso, ha superato il traguardo del mezzo secolo di vita.
Approvati senza difficoltà le varie relazioni e i bilanci, si è poi provveduto alle votazioni del consiglio di amministrazione, che resterà in carica nel prossimo biennio.
Confermati i vertici associativi, con il presidente Andrea Straulino e la vice Valentina Martinis, mentre si registrano tre nuovi ingressi: Placido Felice, già da tempo impegnato come collaboratore esterno; Cristina Di Giovanni, già inserita nel gruppo pallavolo; Filippo D’Andrea, uno dei tesserati storici che si occuperà del magazzino e delle attrezzature.

Non è mancata una parte straordinaria dell’assemblea per l’approvazione del nuovo statuto associativo e la conclusione con un ristoro allestito per festeggiare, seppure con due anni di ritardo, il 50º di fondazione.

(nella foto, da sinistra, Sopracase, Straulino e Martinis)