Ancora neve in quota, occorre fare attenzione nel pianificare le gite

C’è ancora molta neve in quota e sui sentieri e non solo sui versanti nord dell’arco alpino e prealpino del Friuli Venezia Giulia.
Le condizioni in pianura, con temperature già estive e afa non devono indurre a credere che anche in montagna si possa fruire di sentieri e traversate facilmente percorribili: occorre molta attenzione nel pianificare la gita attrezzandosi adeguatamente per affrontare gli eventuali tratti innevati.
L’assenza di rigelo notturno, inoltre, potrebbe anche impedire in certi punti il galleggiamento sul manto nevoso, con il rischio di sprofondare e farsi male a contatto con il terreno – sassi o radici- sottostante. In altri punti, ove la neve dovesse invece risultare compatta, c’è il rischio di scivolamento. Attenzione anche ai percorsi su roccia, ai sentieri attrezzati e alle vie ferrate, dove i sentieri di attacco o soprattutto quelli in discesa una volta conclusa la ferrata, possono presentare tratti innevati: meglio scegliere percorsi di fondovalle o senza rientri su versanti diversi da quello di salita, ove quelli fossero evidentemente puliti. Si consiglia, se non si ha sufficiente pratica e esperienza in montagna e si intende effettuare escursioni, limitarsi a percorsi di bassa montagna e, qualora si incontri neve, evitare di proseguire prima di trovarsi in difficoltà, ritornando sui propri passi finché si è in tempo.

Nelle immagini due scatti effettuati dai tecnici del Soccorso Alpino tra il 4 e il 5 giugno sul Monte Lussari e sul versante Nord del Monte Siera.

Commenta con Facebook