Amaro, completate le opere di protezione della sponda destra del rio Maggiore

Sono state completate le opere di protezione della sponda destra dell’affluente del fiume Tagliamento, il torrente Rio Maggiore, nella zona industriale di Amaro.

L’impresa aggiudicataria Valle Costruzioni di Enemonzo, a seguito della procedura di evidenza pubblica, ha ultimato la realizzazione di una scogliera di oltre 306 metri di lunghezza, con adeguamento delle quote della sponda destra, necessaria per contrastare l’azione erosiva e assicurare la difesa idraulica delle aree retrostanti il corpo arginale in caso di piena, evitando il rischio di tracimazioni.

Oltre alla sicurezza delle aziende limitrofe, l’intervento è stato progettato e realizzato per consentire di ampliare la zona classificata D1 di competenza del Carnia Industrial Park nel Piano Territoriale Infraregionale (PTI), grazie alla declassificazione della pericolosità idraulica delle aree retrostanti, dal grado P2 (media) al grado P1 (moderata), rendendola quindi disponibile per nuovi insediamenti e soprattutto ampliamenti delle imprese già presenti.

Per l’intervento, affidato al Consorzio in delegazione amministrativa, tramite decreto della Direzione Centrale Ambiente ed Energia, sono stati investiti oltre 700 mila euro.