Alpinista tolmezzino cade sulle Dolomiti bellunesi

Incidente in montagna sulle Dolomiti questa mattina, prima delle 8; un alpinista è caduto in parete mentre arrampicava lo Spigolo Nord dell’Agner, una via di VI grado, la via più lunga di tutte le Dolomiti, che si sviluppa in parete per ben 1600 metri.

Si tratta di R.P., 40 anni, di Tolmezzo, caduto all’altezza del  7°- 8° tiro di corda dello Spigolo Nord; l’uomo si è seriamente infortunato a una gamba.

Si è mossa subito una squadra del Soccorso alpino di Agordo che si è portata in Valle di San Lucano, perché  le nuvole basse sembravano non permettere l’uso dell’elicottero. Invece il pilota dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è riuscito a raggiungere comunque lo scalatore ferito, che si trovava a metà dello zoccolo, in cordata con altri tre rocciatori. Recuperato con un verricello di 40 metri,  è stato trasportato all’ospedale di Belluno.

Commenta con Facebook