Allerta “gialla” in FVG, nuove precipitazioni tra domani e venerdì

Un allerta di grado “giallo” è stato emesso oggi dalla Protezione civile regionale in base alle previsioni meteorologiche dell’Arpa FVG. Nella notte tra giovedì e venerdì sulla regione passerà un fronte, seguito da correnti più secche e meno instabili.

Giovedì 16 giugno saranno probabili possibili locali rovesci anche temporaleschi. Dal pomeriggio e fino alla mattina di venerdì 17 probabili temporali forti. Possibili situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, innalzamenti dei corsi d’acqua di pianura in particolare nel bacino dell’Isonzo e acqua alta nella serata di giovedì.

CAMPAGNA ANTINCENDIO

Elifriulia antincendioAl via da oggi la campagna estiva antincendio boschivo. Si tratta delle raccomandazioni rivolte a Regioni, Province Autonome e ai ministeri interessati, dalla Presidenza del Consiglio e consultabili sul sito www.protezionecivile.gov.it. Nelle raccomandazioni si ricorda come “per contrastare efficacemente gli incendi boschivi, una responsabilità posta in capo prioritariamente alle Regioni, la migliore strategia sia costituita dalla combinazione di azioni di sensibilizzazione dei cittadini e delle comunità, di pianificazione di emergenza e di razionalizzazione dell’uso delle risorse. Ciò significa, in concreto, porre grande attenzione al dispiegamento di squadre di avvistamento e spegnimento da terra, modulate in relazione alle peculiarità del territorio e delle previsioni giornaliere, squadre supportate, laddove necessario, da idonei mezzi aerei regionali”.

La passata stagione estiva è stata caratterizzata, rispetto a quella del 2014, da un incremento del numero degli incendi boschivi causato anche da condizioni climatiche favorevoli all’innesco e alla propagazione di tali eventi. A questo aumento, però, è corrisposta una marcata diminuzione delle superfici percorse dal fuoco. “Un bilancio, quindi, positivo se letto nell’ottica della capacità e della tempestività del sistema, regionale e statale, di fronteggiare l’emergenza incendi anche quando le condizioni climatiche sono favorevoli alla loro propagazione”, conclude la nota della Protezione Civile.

Commenta con Facebook