Alla scoperta dei tesori di Zuglio con le “Giornate FAI all’Aperto”

Il FAI, Fondo Ambiente Italiano, si accinge ad organizzare un’edizione speciale delle Giornate FAI, sotto il nome di “Giornate FAI all’Aperto”.
Sabato 27 e domenica 28 giugno torna l’ appuntamento con l’arte, la cultura e la bellezza del nostro ricco patrimonio e la sede del FAI di Tolmezzo, in collaborazione con il Comune di Zuglio, la Parrocchia di San Pietro Apostolo e la Fondazione Polse di Cougnes, aprirà le porte di alcuni tra i più straordinari beni storico – artistici e naturalistici di Zuglio.
Le giornate inizieranno con un percorso alla scoperta della storia della città romana di Iulium Carnicum, fondata da Giulio Cesare, attraverso i preziosi reperti esposti nelle ampie sale del Museo archeologico per poi proseguire nell’ area del Foro accompagnati dal personale del Museo. Successivamente si raggiungerà in modo autonomo sul colle di San Pietro l’orto botanico ospitato presso il Centro culturale-spirituale della Polse, dove gli appassionati volontari illustreranno le varietà del meraviglioso “Giardino dei semplici” immerso tra i boschi, costituito da oltre 1200 piante, perlopiù autoctone, distribuite su quattro terrazzi. Sarà possibile visitare anche la Pieve di San Pietro accompagnati dal Parroco, Don Giordano Cracina.
Le visite guidate si svolgeranno sabato 27 giugno alle 10, alle 11, alle 15 e alle 16, mentre domenica 28 l’appuntamento sarà alle 10 e alle 15. Ritrovo al Museo con la richiesta di arrivare 15 minuti prima dell’inizio delle visite per assolvere alle disposizioni di sicurezza Covid19. I posti sono limitati per cui la prenotazione è obbligatoria iscrivendosi sul sito del Fai,
www.giornatefai.it.
Le prenotazioni saranno aperte fino ad esaurimento posti e non oltre le ore 15 di venerdì 26.

Commenta con Facebook