Alberghi Diffusi in Friuli, arrivano i nuovi contributi dalla Regione

Via libera dalla Giunta regionale al regolamento per la concessione dei contributi a favore della ristrutturazione e dell’ammodernamento di unità immobiliari da collocare e mantenere nell’ambito della gestione degli alberghi diffusi.

Nel provvedimento – illustrato nella riunione dell’Esecutivo regionale dall’assessore alle Attività produttive e al Turismo, Sergio Emidio Bini – si prevede di concedere contributi a favore dei proprietari degli immobili per un ammontare che va dai diecimila ai ventimila euro per ogni unità immobiliare.

Ogni singolo beneficiario potrà inoltrare domanda di contributo per un massimo di quattro unità immobiliari. Sempre secondo il nuovo regolamento le unità abitative, una volta ristrutturate, dovranno essere date in gestione ad alberghi diffusi per la durata di dieci anni.

Gli appartamenti per i quali si inoltra la richiesta di contributo devono essere situati nei territori montani per i quali sono previste le agevolazioni previste dalla legge regionale numero 33 del 2002: si tratta degli stessi Comuni delle zone montane per i quali sono previsti i criteri per l’attuazione del recente piano regionale “Turesta”, le iniziative rivolte allo sviluppo del turismo nelle aree della montagna del Friuli Venezia Giulia.

Tra le regole previste per poter usufruire dei contributi l’obbligo da parte del beneficiario di stipulare, in data antecedente la presentazione della domanda di contributo, un accordo preliminare con una società di gestione di albergo diffuso con il quale le parti si impegnano (in caso di concessione di contributo) a stipulare un contratto per la gestione dello stesso immobile nel mercato turistico per un periodo non inferiore a dieci anni nell’ambito di una struttura di albergo diffuso.

Sono finanziabili lavori di ampliamento, di ristrutturazione, di ammodernamento e di straordinaria manutenzione degli edifici. È inoltre previsto l’acquisto di arredi, attrezzature varie ed elettrodomestici da collocare all’interno dell’unità abitativa. Il bando e i relativi documenti per la presentazione della domanda e le relative tempistiche saranno pubblicati e disponibili sul siti internet della Regione www.regione.fvg.it nella sezione dedicata ai contributi per il turismo.

La finalità e gli obiettivi dei contributi messi in campo, come ha illustrato in Giunta l’assessore con delega al Turismo, è volta a incrementare i livelli qualitativi degli immobili e delle unità abitative, situate nelle zone montane svantaggiate, che i proprietari affidano in gestione agli alberghi diffusi incentivando in questo modo l’offerta turistica regionale.