Al via le domande di contributo per l’acquisto delle biciclette

“La mobilità ciclistica negli ultimi anni si è diffusa sempre più, non solo per quanto riguarda il cicloturismo e il ciclismo sportivo ma anche per gli spostamenti urbani quotidiani. Per questo, tenuto conto anche della crisi economica in atto, la Giunta ha stanziato un milione di euro per finanziare l’acquisto di biciclette tradizionali, ovvero a trazione muscolare, e a pedalata assistita, le cosiddette elettriche”.

Lo riferisce l’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro nel ricordare la misura adottata dalla Giunta per il sostegno all’acquisto di biciclette da parte di privati, confermando l’apertura della finestra temporale per la presentazione delle domande di contributo da oggi sino alle 16.30 del 20 aprile dello stesso anno.

“Nel predisporre questa misura abbiamo voluto aprire anche alle biciclette tradizionali proprio per andare incontro alle esigenze di tutti e incentivare la mobilità sostenibile che, oltre a far bene all’ambiente, contribuisce a migliorare la salute delle persone” sottolinea l’assessore.

Sono ammissibili a contributo le spese sostenute a partire dall’11 novembre 2022 per l’acquisto di: una bicicletta a propulsione esclusivamente muscolare nuova di fabbrica conforme alle prescrizioni del Codice della strada, nella misura del 30 per cento del prezzo di acquisto (comprensivo di Iva) fino a un massimo di 200 euro per ciascun richiedente; una bicicletta elettrica a pedalata assistita nuova di fabbrica conforme alle prescrizioni del Codice della strada, nella misura del 30 per cento del prezzo di acquisto (comprensivo di Iva), fino a un massimo di 300 euro per ciascun richiedente.

Le domande di concessione del contributo devono essere presentate alla Camera di commercio nella cui circoscrizione territoriale il richiedente ha la residenza anagrafica esclusivamente in modalità telematica.

La documentazione relativa a tale contributo è consultabile tramite il sito internet della Regione, all’interno del quale sono reperibili anche i collegamenti alle camere di commercio per la presentazione della domanda.